La Coppa d’Africa sta giungendo al termine; nella giornata di ieri si sono giocate le semifinali che hanno visto Senegal e Algeria qualificarsi per l’ultimo atto della competizione. Rigori sbagliati, autogol e prodezze dell’ultimo secondo: andiamo a vedere la Top 3 e la Flop 3 delle semifinali.

Top 3 Coppa d’Africa

Mahrez

L’eroe dell’Algeria si chiama Riyad Mahrez; l’attaccante del Manchester City ha regalato la qualificazione alla sua nazionale con una prodezza all’ultimo secondo. Un calcio di punizione perfetto con cui Le Volpi del deserto hanno risolto un match che si stava facendo complicato. In finale, contro il Senegal, Belmadi avrà bisogno del talento di Mahrez.

Ighalo

La Nigeria ha dovuto abbandonare il sogno in semifinale ma la colpa non può essere del suo uomo migliore; Ighalo, anche nella serata di ieri, ha dato il suo contributo con il rigore dell’uno a uno. Con quattro goal (fondamentale la doppietta agli ottavi contro il Camerun) è il capocannoniere momentaneo della competizione. Fare più di così era obiettivamente difficile.

Mané 

Sadio Mané non è andato a segno nella semifinale contro la Tunisia ma ha giocato la solita partita di valore. La sua qualità lo rende un costante pericolo per la difesa avversaria costretta a raddoppiarlo di continuo; L’attaccante del Liverpool, con tre goal ed un assist, è stato fondamentale per il SenegalI Leoni di Teranga avranno bisogno di per diventare campioni d’Africa.

Flop 3 Coppa d’Africa

Bronn

Una semifinale da incubo per la Tunisia: Sassi sbaglia il rigore, Bronn causa l’autogol dell’eliminazione. L’errore più grave è quello del difensore che, ad inizio supplementari, devia nella propria porta un calcio di punizione avversario. Uscire in questo modo, dopo una gara giocata alla pari, fa veramente male.

Musa

Se Ighalo non è il principale responsabile dell’uscita della Nigeria lo stesso non si può dire per Musa. L’attaccante dell’Al Nasr Riyadh ha giocato una gara al di sotto delle proprie possibilità. Mai nel vivo del gioco, costantemente anticipato dagli avversari e molto nervoso. Musa dovrà cercare di dimenticare in fretta una delle sue peggiori partite disputate.

Saivet

Terzo rigore sbagliato in questa Coppa d’Africa dal Senegal; questa volta dal dischetto è andato Saivet (Mané ne ha falliti due su tre). Una vera e propria maledizione quella dagli undici metri per I Leoni di Teranga. La speranza, per la finale: è soltanto una: risolvere la pratica prima dei calci di rigore.