In una settimana burrascosa per le spagnole, l’Atletico Madrid è quella che è rimasta più in ombra. La sconfitta per 1-0 maturata in casa dello Sporting Lisbona non ha inciso sul morale e sullo stato di salute della squadra. I colchoneros si sono comunque qualificati alle semifinale, nella quale incontreranno l’Arsenal, in una sorta di finale anticipata dell’Europa League. Torniamo in Spagna però perché l’Atletico Madrid ha oggi archiviato il Levante con un netto 3-0 firmato da Correa, Griezmann e proprio il niño Torres, del quale abbiamo parlato in settimana.

Questa vittoria significa molto per i colchoneros. All’Atletí rimangono due obiettivi: il primo, il più importante, è la conquista dell’Europa League, mentre il secondo è quello di arrivare sopra al Real Madrid in classifica al termine della stagione. Con il pareggio della settimana scorsa al Bernabeu e con l’ennesima vittoria in casa, possiamo dire che l’Atletico abbia blindato il secondo posto nella Liga. Dando uno sguardo ai calendari delle due Madrid, possiamo notare come i colchoneros abbiano degli incontri più morbidi.

Calendario Atletico Madrid                                              

Real Sociedad (T)

Betis (C)

Alavés (T)

Espanyol (C)

Getafe (T)

Eibar (C)

Calendario Real Madrid

*Malaga (T) – Questa sera alle 20:45

Athletic Club (C)

Leganés (C)

Barcellona (T)

Siviglia (T)

Celta Vigo (C)

Villarreal (T)

  • L’Atletico centra la sua decima vittoria consecutiva in casa senza subire gol, il Wanda Metropolitano si sta trasformando in un fortino inespugnabile in questo finale di stagione.
  • Per il Levante si riapre il pericolo retrocessione. Il Depor con due vittorie consecutive si è portato a -5. La squadra di Seedorf vuole crederci a 6 giornate dalla fine.

Oggi abbiamo assistito ad una gara a senso unico in cui i colchoneros hanno dominato un Levante timido e poco propositivo. I gol sono stati tutti e tre frutto di azioni insolitamente belle. Prima Correa ha sfruttato una discesa di Vitolo per raccogliere la sfera all’interno dell’area, dribblare i difensori e sparare un tiro imparabile. La rete più bella è però quella di Griezmann. Le petit diable ha chiuso virtualmente la gara con una girata di destro che si infilata all’incrocio dei pali. Chapeau!

Se quella più bella è di Grizi, la più significativa appartiene al niño Torres. Nella settimana del suo addio ha trovato il 100esimo gol in Liga raggiungendo uno dei 5 obiettivi da completare prima del termine della stagione.

Nel dia del Niño, il gol il Niño l’ha fatto così!