È bastato uno squillo deciso di Pinamonti dopo quindici minuti di gioco per abbattere l’Ecuador e conquistare gli ottavi di finale: con un turno d’anticipo l’Italia Under 20 archivia definitivamente la fase a gironi del Mondiale, proiettandosi già verso il futuro con tanti segnali positivi.

Certo, non è stato affatto facile avere la meglio nonostante l’uomo in più contro la “Generazione Dorata”, appellativo affibbiato alla selezione giovanile dell’Ecuador che di recente ha trionfato e dato spettacolo nel Sudamericano Sub20 grazie a una vera e propria ondata di giovanissimi talenti, già finiti sotto la lente d’ingrandimento dei più grandi club d’Europa. Ad avere la meglio oggi però sono stati gli Azzurrini che sono riusciti a trovare la giusta continuità dopo la splendida vittoria contro il Messico nella scorsa giornata.

La vittoria con annesso passaggio aritmetico del turno ha lasciato ovviamente degli strascichi più che positivi, soprattutto in due reparti del campo. Il primo a brillare oggi è stato Pinamonti, sempre più leader dell’attacco azzurro: con la maglia della sua nazionale il giovane attaccante sta dimostrando sul campo tutto il suo talento, quello che molto presto potrebbe convincere l’Inter (club proprietario del suo cartellino) a puntare su di lui per permettergli di trovare la consacrazione anche in Serie A.

Se il passaggio dell’Italia è passato tutto fra i suoi piedi, gran merito va anche a chi con orgoglio ha saputo difendere la sua porta nonostante avversari molto temibili. Con un gol concesso in due partite giocate e il rigore parato contro l’Ecuador negli ultimissimi secondi del primo tempo, Plizzari si è trasformato in una colonna importante per la sua squadra e molto presto potrebbe rivelarsi la vera carta vincente per gli Azzurrini che fino a oggi hanno mostrato di poter contare anche su una difesa solida.

Le basi sembrano essere solide, ma il vero cammino comincia soltanto adesso: nell’ultima partita del girone contro il Giappone Nicolato potrà portare avanti i suoi esperimenti per raffinare la squadra e trovare la combinazione perfetta per puntare alla vittoria del Mondiale.