La prima giornata di questa Champions League è subito ricca di gol nel Gruppo B: Bayern Monaco e PSG fanno la voce grossa e divorano le loro rivali; i bavaresi schiantano con un secco 3-0 l’Anderlecht all’Allianz Arena; i parigini sbancano il Celtic Park, un 5-0 che porta la firma di tutti e tre gli interpreti offensivi della squadra di Emery. La classifica vede dunque le favorite al primo posto nel girone con scozzesi e belgi che si giocheranno il terzo posto fino alla fine.

Celtic – PSG 0-5 – Primo tempo divertentissimo per i tifosi francesi giunti in Scozia: il Paris Saint-Germain chiude sul 3-0 mandando a segno tutti i componenti del nuovo magico tridente (così come nell’ultima sfida della Ligue 1), Mbappè, Neymar e Cavani (su calcio di rigore). I padroni di casa non sono mai stati veramente in partita nel corso dei 45 minuti inaugurali di questa Champions League e neanche il sostegno del Celtic Park ha permesso loro di reggere l’onda d’urto dei transalpini, spietati. Nella ripresa il PSG abbassa l’intensità del pressing ma ciò nonostante trova anche il gol del 4-0 con l’autorete di Lustig e, negli ultimi minuti, chiude definitivamente la sfida con la rete del centravanti uruguaiano, autore di una doppietta.

Bayern Monaco – Anderlecht 3-0 – Il Bayern Monaco è sempre più una squadra di Ancelotti, cinica e tremendamente efficace: dopo la sconfitta contro l’Hoffenheim, i bavaresi decidono di partire subito forte in Champions League e dopo neanche quindici minuti si trovano in vantaggio grazie al calcio di rigore trasformato da Lewandoski che ha portato anche all’espulsione di Kums. La partita si è subito incanalata nei binari sbagliati per i belgi che hanno sofferto per tutto l’arco della prima frazione. Al ritorno dopo l’intervallo cresce la squadra tedesca e blinda il successo con le reti di Thiago Alcantara e Kimmich: 3-0 che fa morale e porta ancora più fiducia ad una squadra che anche quest’anno cercherà di vincere il massimo trofeo internazionale per club.