Il posticipo della ventitreesima giornata di Liga metteva di fronte il Valencia e Levante, due squadre con obiettivi completamente diversi. I ragazzi di Marcelino García Toral volevano i tre punti per scavalcare il Real Madrid e tornare al terzo posto; i Granotes, invece, dopo aver fermato gli uomini di Zidane volevano un altro risultato positivo per continuare la rincorsa alla salvezza. Alla fine sono Zaza e compagni a portare a casa la posta in palio con un tre a uno liberatorio dal momento che i Murciélagos tornano al successo dopo tre sconfitte consecutive. Vince il Valencia che fa un altro passo importante verso la qualificazione alla prossima Champions League.

Valencia, tre punti dopo tre sconfitte

Una vittoria che sa di liberazione; il Valencia, dopo tre sconfitte consecutive, torna ad assaporare il gusto dei tre punti grazie ad un match giocato in maniera praticamente perfetta (escluso il goal dell’uno a uno). I ragazzi di Marcelino, grazie alla prestazione del duo offensivo, vince una partita che a fine primo tempo stava andando su binari poco graditi. Un successo che, oltre per il morale, risulta importante soprattutto per la classifica visto che il Valencia sale nuovamente al terzo posto scavalcando il Real Madrid vittorioso nella serata di ieri.

Levante, ci sarà da soffrire fino alla fine

Ormai è chiaro: il Levante dovrà soffrire fino all’ultima giornata per conquistare la salvezza. I ragazzi di Juan Ramón Muñiz hanno giocato una discreta gara fino alla rete di Vietto che ha tagliato definitivamente le gambe ad una squadra il cui stato psicologico è estremamente fragile. La sconfitta odierna complica i piani salvezza del Levante specialmente dopo il pareggio del Las Palmas sul campo del Bilbao; il prossimo match, in casa di una Real Sociedad in difficoltà, sarà fondamentale per le ambizioni salvezza di Pazzini e compagni.