L’Ajax risponde all’AZ e blinda quasi definitivamente il 2° posto: gli ajacidi vincono per 4-1 contro il Venlo e tornano a 5 lunghezze di vantaggio sul club di Alkmaar. È sufficiente un punto per chiudere del tutto la corsa all’ultima posizione utile per accedere in Champions League. L’eroe della serata è il brasiliano Neres, autore di due reti e di un assist vincente che ha permesso a Huntelaar di firmare il momentaneo 3-1. Inutile il vantaggio di degli ospiti che alla fine soccombono sotto i colpi dei padroni di casa.

NERES TRASCINA L’AJAX AL SECONDO POSTO

L’Ajax si riprende dal ko di Eindhoven e dimentica immediatamente le 3 reti subite: per vendetta ne rifila 4 al Venlo e blinda un secondo posto messo in discussione da un fantastico AZ, in uno straordinario stato di forma. Gli ajacidi partono subito forti alla Johan Cruiff Arena e riescono a guadagnare un rigore, dopo appena 10 minuti, sprecato miseramente da Schone che fallisce la più ghiotta delle occasioni. Gli ospiti prendono coraggio e provano qualche velenosa incursione che sorprede la difesa biancorossa. A pochi minuti dal duplice fischio si accende il match: prima Seuntjens sblocca e spaventa tutto lo stadio, poi Neres ribalta con appena 2 minuti la partita, regalando una doppietta che porta i suoi compagni sul 2-1 negli spogliatoi. Nella ripresa, il brasiliano serve Huntelaar per il 3-1, mentre il poker porta la firma di Ziyech.

I tre punti per l’Ajax valgono tantissimo soprattutto dopo aver visto i rivali alzare il titolo davanti ai loro occhi con un pesante 3-0 rifilato al Philips Stadion. La reazione degli 11 di Ten Hag è rabbiosa e a farne le spese è il Venlo, ormai salvo e senza obiettivi. Schone, questa volta, si macchia in negativo sbagliando un rigore dopo appena 10 minuti: a salire in cattedra invece è Neres che prende per mano la compagine della capitale portandola alla vittoria. Il brasiliano in soli due minuti riesce a ribaltare l’1-0 avversario: 13° centro in campionato nella prima vera stagione da titolare. Il ragazzo sta sottolineando il suo grande talento: oltre che goleador si conferma anche assistman con il 12° suggerimento vincente, utile per la rete di Huntelaar. Neres comincia ad interessare a molti club europei che vorrebbero beneficiare della sua velocità, del suo dribbling ma soprattutto della tecnica che permette di saltare sempre l’avversario e di creare superiorità. Difficilmente il ragazzo resterà ancora in Olanda nelle prossime stagioni, ma l’Ajax non lo svenderà cercando di piazzarlo solo per un’offerta veramente irrinunciabile. Non manca di firmare il cartellino “il cacciatore” autore del tris: l’ex Real sale a quota 13 in campionato restando, insieme a Neres, il miglior marcatore della rosa ajacide. Infine chiude i giochi Ziyech con la nona marcatura in stagione: 13 gli asssit vincenti, meglio anche del suo stesso compagno di reparto. I biancorossi tornano ad essere il miglior attacco della competizione insieme a quello del Psv con 84 segnature e il miglior reparto difensivo con solo 32 gol al passivo. 8 punti dalla prima posizione sono troppi per un anno sotto le aspettative su tutti i fronti.