Sembra ormai cosa fatta il passaggio di Alexandre Lacazette a Londra, sponda Arsenal: i Gunners hanno totalmente sbaragliato la concorrenza degli altri club europei per l’attaccante francese, pronto ormai a trasferirsi alla corte del connazionale Wenger per una cifra che si aggira intorno ai 44 milioni di sterline, circa 50 milioni di euro. L’acquisto di Lacazette andrebbe totalmente ad eclissare la somma sborsata dall’Arsenl per assicurarsi le prestazioni di Ozil, pagato all’epoca 42.5 milioni di sterline che lo hanno fatto diventare il giocatore più costoso della storia dei Gunners: quali sono gli altri acquisti da capogiro del club londinese?

Mesut Ozil- 42.5 milioni di sterline

In attesa della firma di Lacazette, attesa nella prossima settimana, il trono del giocatore più costoso resta di Ozil, trasferitosi a Londra nel settembre 2013 dal Real Madrid. A causare questa separazione dal club madrileno è stata soprattutto la mancanza di fiducia da parte dell’allenatore e degli altri compagni, situazione totalmente cambiata da quando Wenger gli ha consegnato in mano le chiavi del centrocampo dei Gunners, venendo ripagato con prestazioni di livello e decine di gol e assist nel corso delle stagioni. Con un valore di cartellino pari a 42.5 milioni di sterline Ozil è anche il giocatore tedesco più pagato della storia.

Shkodran Mustafi- 35 milioni di sterline

Secondo posto per un altro tedesco, arrivato lo scorso agosto dal Valencia. Mustafi, che nel corso della stagione ha trovato due gol in 37 presenze in ogni competizione, è arrivato a Londra nella grande campagna acquisti della scorsa sessione estiva di calciomercato, in cui Wenger ha provato (senza grandi esiti come dimostra la classifica finale) a mettere in atto una rivoluzione per permettere all’Arsenal di conquistare finalmente il primo posto in campionato.

Granit Xhaka- 33.8 milioni di sterline

Il terzo posto spetta ad un altro nuovo arrivato nella scorsa stagione: Xhaka aveva catturato l’attenzione di Wenger dopo un’impressionante annata in Bundesliga con la maglia del Borussia Monchengladbach, club che lo ha portato alla ribalta nel panorama europeo. Il centrocampista non ha avuto un ottimo impatto in Premier League a causa del suo temperamento che gli è costato parecchi turni di squalifica e qualche cartellino giallo di troppo. Carattere a parte, Xhaka è riuscito comunque a mettere a segno 4 reti in 42 gare giocate, un bottino niente male per un giocatore dai grandi margini di miglioramento.

Alexis Sanchez- 31.7 milioni di sterline

Quarto posto invece per un altro dei grandi protagonisti di questa stagione: la brillante intuizione di Wenger di schierare Sanchez come prima punta ha permesso al cileno di esplodere e cambiare marcia, combattendo fino alla fine per il titolo di capocannoniere della Premier League. Il suo arrivo, avvenuto nel luglio del 2014, cosò alle casse dell’Arsenal ben 31.7 milioni ma riuscì a cambiare volto alla squadra che ancora adesso fa affidamento sul suo gioiello per le prossime stagioni.

Lucas Perez- 17.1 milioni di sterline

Ultimo posto per prezzo ma non per importanza: Lucas Perez è l’acquisto di gran lunga più economico della top 5, con poco più di 17 milioni di sterline. La sua storia è decisamente diversa da quella dei suoi colleghi: arrivato dal Deportivo la Coruna, Perez non si è mai ambientato bene all’Arsenal, dove ha conquistato appena 11 presenze ed una rete, uno score decisamente diverso da quello che in spagna lo aveva portato a centrare la porta per ben 17 volte in 36 match.