La Bundesliga va in pausa per due settimane (escluso l’Hertha impegnato nei recuperi contro Mainz e Friburgo) prima del rush finale. Le ultime tre giornate certificheranno, con ogni probabilità, il nono Meisterschale consecutivo e ci diranno come si concluderà la meravigliosa corsa Champions e l’altrettanto infuocata lotta per non retrocedere. In attesa degli ultimi 270 minuti di Bundes andiamo a riassumere come si è sviluppato l’ultimo turno del massimo campionato tedesco.

Bundesliga, cosa è successo nell’ultimo turno

I migliori

Tra i migliori non possiamo non metterci il Mainz; i ragazzi di Svensson, cinque vittorie e due pareggi nelle ultime sette partite, hanno cambiato completamente passo e, se dovessero arrivare i tre punti nel recupero contro l’Hertha, la salvezza sarebbe praticamente raggiunta. Un percorso straordinario quello di Quaison e compagni capaci di svoltare dopo due terzi di stagione veramente difficili.

Se parliamo di migliori non possiamo non citare Haaland; l’attaccante norvegese, con l’ennesima doppietta del suo campionato, ha trascinato il Dortmund alla quarta vittoria consecutiva e a rivedere la possibilità di qualificarsi alla Champions League. Il quarto posto ora dista soltanto due punti e con un nove del genere è tutto più semplice.

Chiudiamo con Lewandowski; il polacco, pur in una giornata non proprio brillantissima, è riuscito a trovare il trentaseiesimo gol in Bundesliga. Una rete che lo avvicina al record di Gerd Müller.

I peggiori 

Wolfsburg ed Eintracht Francoforte sono, senza ombra di dubbio, le note dolenti dell’ultimo turno di Bundesliga; le sconfitte contro Dortmund e Leverkusen, uniti ai risultati degli ultimi tempi, hanno complicato la missione Champions di Wölfe e Adler. Ora non si possono più commettere errori perché il BVB è sempre più vicino e bisogna tornare a correre per evitare di buttare al vento quanto costruito per gran parte della stagione.

I verdetti

Il verdetto più importante al termine della trentunesima giornata è che il Bayern ha fallito il primo match point; la sconfitta dei bavaresi in casa del Mainz, unita al successo del Lipsia, ha impedito ai ragazzi di Flick di festeggiare il titolo. Contro il Monchengladbach, il prossimo otto maggio, basteranno tre punti per conquistare il nono Meisterschale consecutivo.