La vittoria nell’ultimo turno con l’Union Berlino ha rilanciato la stagione del Dusseldorf; i tre punti, infatti, hanno permesso alla squadra di salire a soli due punti dalla salvezza. Obiettivo raggiungibile nonostante le difficoltà dopo i primi mesi. I numeri dei ragazzi di Funkel sono abbastanza preoccupanti: peggior attacco della Bundesliga insieme al Wolfsburg, terza peggior difesa e un rendimento esterno con una sola vittoria alla prima giornata in casa del Werder Brema. Proprio contro i Grün-Weißen ripartirà la stagione del Fortuna Dusseldorf; un match che vale sei punti, da vincere a tutti i costi per allungare su una diretta concorrente e mettere nel mirino la salvezza.

Dusseldorf, come raggiungere la salvezza

Dei diciotto goal realizzati dal Dusseldorf, undici sono stati messi a segno da Rouwen Hennings; l’attaccante, terzo miglior cannoniere della Bundesliga dopo Lewandowski e Werner, è sicuramente l’arma migliore a disposizione del Fortuna. Giocatore completo sotto tutti i punti di vista, forte fisicamente e letale negli ultimi venti metri. La sua miglior prestazione è stata in casa dello Schalke quando, con una tripletta, si è preso sulle spalle la squadra. Il classe 1987, per quanto stia facendo grandi cose, ha bisogno di una mano per raggiungere la salvezza. Il suo compagno di reparto, Kownacki, sta deludendo le aspettative e Karaman è fuori per infortunio. Intervenire sul mercato? Se dovesse arrivare l’occasione, altrimenti la società dovrà concentrarsi nel rinforzare gli altri due reparti. La difesa necessita di un innesto di esperienza che possa garantire quella sicurezza, fino a questo momento, mai avuta; in mezzo al campo, nel 4-3-3 utilizzato da Funkel, serve una mezzala in grado di svolgere entrambe le fasi di gioco. Operazioni complicate da portare a termine, specie a gennaio, e allora la sensazione è che il Fortuna Dusseldorf debba sperare in Hennings per raggiungere la seconda salvezza consecutiva.