Uno dei gironi più equilibrati della Champions League è sicuramente quello con Manchester United, PSG e Lipsia; questa sera potrebbe esserci una prima svolta nella sfida di Old Trafford dove i Red Devils, vincendo, staccherebbero il pass per gli ottavi di finale. Il protagonista più atteso è senza ombra di dubbio Edinson Cavani, grande ex del match; l’attaccante uruguaiano, assente all’andata per una condizione fisica non ancora ottimale, è pronto a sfidare il suo passato con l’obiettivo di complicare e non poco il percorso europeo dei francesi. Dopo la doppietta in Premier League, il Matador vuole iniziare ad essere decisivo anche in Champions.

Cavani, una partita speciale

Ancora zero goal in Champions League per Cavani che ha dovuto lavorare più degli altri per recuperare la miglior condizione possibile; probabilmente non è ancora al massimo ma quello visto nell’ultima giornata di Premier, contro il Southampton, può solo far sorridere Solskjaer. Una doppietta ed un assist per dimostrare di essere pronto a diventare il titolo dei Red Devils; ora l’occasione di confermare il proprio stato di forma in quella che è, per forza di cose, una partita particolare. Al PSG, infatti, l’uruguaiano ha vissuto sette anni intensi lasciando sicuramente bei ricordi e, attualmente, avrebbe fatto molto comodo al club francese; l’obiettivo di Cavani, invece, sarà quello di portare lo United agli ottavi di finale e mettere seriamente a rischio il passaggio del turno della sua ex squadra.

Un giocatore con le qualità del Matador può mettere in seria difficoltà la difesa del PSG sia perché conosce alla perfezione chi andrà ad affrontare sia perché non parliamo di una retroguardia proprio impenetrabile. La voglia di far vedere le proprie qualità potrebbe essere l’arma in più a disposizione di Cavani che, solitamente, in queste partite riesce sempre ad essere protagonista. Segnare per andare agli ottavi e compromettere il proprio passato: la missione del Matador nella prima contro il PSG.