Un sabato di svolta per la Liga, con risultati che cambiano e di molto il futuro di alcune squadre: oltre al pari del Barcellona, costretto adesso a sperare in un passo falso del Real Madrid per credere ancora nel sogno Liga, sono arrivati tre successi casalinghi tra Athletic, Osasuna e Atlético Madrid che incidono molto sulla classifica attuale.

I baschi con un 3-1 al Mallorca senza troppi patemi, in una partita in bilico se non per quella frazione di gioco immediatamente successiva al rigore di Budimir, tornano alla carica per un piazzamento nelle prime sette, che salverebbe quantomeno la qualificazione europea nel caso non dovesse essere portata a casa la finale di Copa del Rey contro la Real Sociedad. La squadra di Garitano non è certo un emblema di continuità, ma ha strappi di grande qualità che rendono credibile la corsa a un piazzamento tra le prime del campionato spagnolo. Oltre che a uno schema da calcio d’angolo tra i meglio riusciti degli ultimi vent’anni.

bilbao mallorca

 (Photo by Juan Manuel Serrano Arce/Getty Images)

Molto bene anche l’Osasuna, una delle rivelazioni di questo campionato: per la salvezza mancano ancora 3 punti, ma a 6 giornate dalla fine è praticamente impossibile che qualcosa possa andare storto. Il successo sul Leganés è il punto esclamativo sulla stagione da parte della squadra navarra, che grazie al gol last minute di Gallego sale a 41 punti e mette forse definitivamente fuori dai giochi il Leganés, in una corsa salvezza che sembra cominciare a delinearsi in maniera più netta rispetto alle scorse settimane.

osasuna

 (Photo by Juan Manuel Serrano Arce/Getty Images)

Corsa salvezza in cui probabilmente non rientra l’Alavés, che nonostante la sconfitta con l’Atlético si ritrova a +9 sul terzultimo posto, con altre due squadre in mezzo. La stagione è meno da incorniciare rispetto a quella strepitosa dell’Osasuna, ma comunque potersi permettere un KO senza conseguenze a questo punto del campionato la dice lunga sul percorso dei baschi. In casa Atlético invece il successo blinda la qualificazione Champions, attualmente con 9 punti di vantaggio che potranno diventare 6 se il Getafe dovesse battere la Real Sociedad nello scontro diretto.

Ma la squadra di Simeone a prescindere dal punteggio appare finalmente in salute, con un ritmo punti che ha avuto solamente nelle primissime giornate di questo campionato. Il terreno ideale su cui costruire la propria cavalcata Champions di agosto.