Come se i brutti risultati dell’ultimo mese non fossero abbastanza, arriva un’altra grande stangata per il Chelsea: la Fifa ha infatti sanzionato i Blues bloccandogli il mercato in entrata fino al 2020 a causa di alcune irregolarità riguardanti il tesseramento di giocatori minorenni.

Una doccia gelata per tutta la dirigenza londinese, già alle prese con il malcontento generale della tifoseria che non sembra più credere nelle capacità di Maurizio Sarri. I legali del Chelsea si sono già attivati per presentare un ricorso agli organi competenti ma, se dovesse essere rifiutato, tutta la squadra potrebbe trovarsi in una situazione molto spiacevole dato che con il mercato chiuso per due anni la rosa perderebbe alcuni dei migliori giocatori.

Il caso più emblematico è quello di Gonzalo Higuain: il blocco di fatto non consentirebbe al Chelsea di esercitare il diritto di riscatto per l’argentino che si ritroverebbe così catapultato nuovamente alla Juventus, squadra che di certo non punterà di nuovo su di lui per rinforzare il proprio attacco. Simile anche la situazione di Mateo Kovacic che sarà costretto a fare le valigie e tornare momentaneamente al Real Madrid, prima di trovare una destinazione fissa.

Un’altra brutta notizia potrebbe arrivare a breve dall’entourage di Eden Hazard, attualmente in rotta di collisione con il suo allenatore. Vero leader dei Blues, il belga ha ceduto alle sirene del Real Madrid già dalla scorsa stagione e potrebbe presto lasciare Londra per trasferirsi in Spagna. Ma la beffa è un’altra: se nei mesi scorsi nelle casse degli inglesi sarebbero potuti arrivare più di 100 milioni dalla sua cessione, con il mercato bloccato il giocatore potrebbe non rinnovare il contratto con scadenza nel 2020, approdando così ai Blancos praticamente a parametro zero.

Inoltre, a queste partenze va aggiunta anche la possibile permanenza di Alvaro Morata all’Atletico Madrid. Attualmente lo spagnolo è in prestito con diritto di riscatto alla squadra di Simeone che potrebbe decidere di versare la restante somma di denaro per acquistarlo a titolo definitivo nonostante l’opposizione degli inglesi che, con il mercato bloccato, non avrebbero più alcun potere sull’attaccante.

Il problema più grande però ovviamente riguarda il Chelsea che senza i tre giocatori si ritroverebbe sfornito nel reparto più avanzato. Cosa fare quindi? L’unica soluzione possibile resta quella di richiamare i tantissimi giovani mandati in prestito in tutta l’Europa. Certo, i nomi non sono di certo all’altezza di una squadra che punta a ritornare in Champions League, ma questa sembra essere al momento l’unica strada per salvare la stagione dei Blues.

In totale sono 41 i calciatori attualmente in prestito e che potrebbero rientrare alla base già dalla prossima estate, ma sono soltanto 6 quelli che potrebbero dare un contributo valido e mostrarsi all’altezza fin da subito. Il primo è ovviamente Pulisic: il talento del Borussia Dortmund è stato pagato 63 milioni di euro nella sessione invernale del calciomercato e rappresenterà uno dei punti cardine della squadra nella prossima stagione. Dato che l’accordo è già stato chiuso circa un mese fa, il suo trasferimento non subirà variazioni nonostante la penalizzazione.

La lista dei 41 giocatori in prestito dal Chelsea. Fonte: Squawka

Anche Bakayoko e Pasalic, attualmente in Serie A con la maglia di Milan e Atalanta, saranno richiamati quasi sicuramente a Londra nella prossima estate. L’avventura in Italia come titolari gli ha permesso di accumulare esperienza e affinare le proprie capacità ma resta da sciogliere il nodo legato a Sarri che già qualche mese fa aveva deciso di non puntare affatto su di loro.

Occhi puntati anche su Batshuayi che potrebbe riaggregarsi alla rosa del Chelsea dopo l’esperienza fallimentare al Valencia e l’attuale prestito al Crystal Palace. Nonostante una stagione che non va a gonfie vele, anche lui potrebbe rappresentare un rinforzo importante in questa grande emergenza. Tra i ritorni potrebbe esserci anche quello di Eduardo, portiere di 36 anni del Vitesse. Con la probabile partenza di Willy Caballero il suo potrebbe essere il profilo ideale per fare da spalla a Kepa nei momenti di difficoltà.

L’ultimo profilo, quello che potrebbe rivelarsi una vera e propria sorpresa, è quello di Tammy Abraham, forse il talento più cristallino tra i giocatori in prestito dal Chelsea. L’attaccante ventiduenne al momento veste la maglia dell’Aston Villa in Championship dove sta compiendo vere e proprie magie: fino a oggi ha segnato da solo la metà dei gol (20 per la precisione) di tutta la squadra assieme (43), dando così continuità alla grande crescita degli ultimi anni.

Certo, il blocco del mercato resta un provvedimento che penalizzerà il Chelsea sotto molto aspetti ma qualche soluzione per salvare la stagione sembra esserci. E chissà se in questo momento difficile il Chelsea non possa riscoprire qualche suo gioiello ormai dimenticato in qualche angolo dell’Europa.