L’Ajax continua a dominare l’Eredivisie riprendendo il 2016 con i tre punti. Nella prima giornata del girone di ritorno, ha potuto fare ben poco il Den Haag contro l’armata dei “lancieri”. Assente dalla partita, subentrato solamente nei 10 minuti finali, il talento El Ghazi, attaccante del ’95 che sta facendo impazzire mezza Europa. Il giovane olandese, di origine marocchine, è seguito da diverse big europee tra cui anche il Milan.

LA STORIA DELL’ATTACCANTE

El Ghazi inizia la sua esperienza calcistica nel Barendrecht, squadra della sua città natale. Il ragazzo, per lo scarso minutaggio, si trasferisce a Rotterdam ed entra a far parte delle giovanili del Feyenoord. Il giovane talento ha finalmente lo spazio per mettersi in mostra ed inizia ad incantare con le sue giocate. Così nel 2013-2014, l’Ajax decide di tesserarlo nella propria primavera per monitorare la crescita delle sue doti, sempre più spiccate. Il passaggio in prima squadra è velocissimo grazie anche alla fiducia di de Boer. Infatti, l’attuale tecnico dei lancieri, viene folgorato da El Ghazi così da promuoverlo, l’anno seguente, in prima squadra. L’esordio arriva nella  Johan_Cruijff_Schaal nell’agosto del 2014. Il 17 agosto la sua prima rete in Eredivisie, ai danni dell’Az Alkmaar, che lo porta a conquistare una maglia da titolare. Solamente nella sua prima stagione riesce ad accumulare 31 presenze in campionato andando in rete in 9 occasioni. Nel 22 ottobre 2014 giunge anche il primo gol in Champions League al Camp Nou contro il Barcellona, coronando nel modo migliore le 9 presenze europee condivise anche con l’Europa League. Nell’anno attuale la vera esplosione: il 9 gennaio, alla prima sfida di Eredivisie rifila una doppietta al’Az, la vittima preferita dell’attaccante, totalizzando nel girone d’andata 11 presenze e 8 gol, avvicinando paurosamente il record della passata competizione. De Boer non ne può far più a meno e lo fa riposare sono in occasioni di gare facili da vincere sulla carta. Lo alterna perfettamente tra campionato e coppa facendolo crescere senza pressioni.

IL MILAN PUNTA EL GHAZI

L’attaccante si è destinto per un forte fiuto del gol che lo ha portato, in due stagioni, a mettere a segno 18 reti all’età di 20 anni, confezionando numerosi assist che lo rendono ancora più prezioso per il gioco dell’Ajax. Il ragazzo non solo pensa a segnare, ma con umiltà si mette al servizio della squadra suggerendo il gol. Le sue doti hanno richiamato l’attenzione di tante big europee tra le quali spicca il Milan. I rossoneri sono rimasti sbalorditi dall’ottima tecnica, dal veloce dribbling e da quella sfrontatezza che lo fa apparire consapevole dei propri mezzi. C’è chi lo ha accostato proprio allo stile di Cristiano Ronaldo, per un carattere forte e irriverente. La sua caratteristica principale è il tiro da fuori area, tentato spesso anche da posizioni estremamente proibitive. Il coraggio non gli manca di certo e una personalità del genere sarebbe perfetta per Milanello. Un piccolo neo c’è, non è assoluta perfezione: El Ghazi deve migliorare in fase di non possesso. Spesso rimane fermo e suggerisce poco il movimento, pretende ancora il pallone sul gambe invece di andarselo a cercare da leader. Ovviamente ha tutto il tempo per maturare e il calcio italiano sarebbe un’ottimo ambiente per la sua crescita. Galliani è intenzionato ad offrire 10 milioni, il valore attuale sulla carta del ragazzo, ma sicuramente non basteranno. La trattativa è iniziata e il ds conta di portare il giovane già a gennaio a Milano. Se proprio non ci dovesse riuscire, l’obiettivo è averlo per giugno, casomai bruciando le altre grandi pretendenti che stanno monitorando la situazione. Il contratto con l’Ajax è fino al 2019, ma con la giusta offerta… sappiamo come funzionano queste cose. Lasciamo la parola al calciomercato e a El Ghazi sul suo futuro.