Il Psv non sta vivendo una prima parte di stagione entusiasmante: in campionato l’obiettivo è diventato il terzo posto mentre l’Europa League si è conclusa alla fase a gironi. A pagare per questi fallimenti è stato l’allenatore Van Bommel che ha attraversato una crisi nera nel mese di novembre con l’infortunio di Malen: dopo il recupero, l’attaccante si è dovuto rifermare per un’operazione al ginocchio sinistro che lo terrà fermo per tutto il girone di ritorno, compromettendo anche la sua partecipazione agli Europei.

MALEN, DALLA CONSACRAZIONE AL CALVARIO: EURO 2020 IN FORTE DUBBIO

Una stagione fantastica per Malen che si stava confermando come grandissima sorpresa dell’Eredivisie e della nazionale olandese. Il ragazzo, classe ’99, ha ereditato il posto di De Jong, venduto nel mercato estivo al Siviglia. Nel 4-3-3 di Van Bommel è andato ad occupare immediatamente il ruolo di terminale offensivo, coadiuvato da Bergwijn e Gakpo: l’impatto da titolare è impressionate con 10 realizzazioni in 10 partite. Per lui anche un particolare record, quello di aver segnato ben 5 realizzazioni nel 5-0 rifilato al Vitesse.

Anche in nazionale, il suo zampino è essenziale per la qualificazione ad Euro 2020: è suo il 3-2 che spiana la strada all’Olanda contro la Germania nel 4-2 finale. Il successo contro i tedeschi ha permesso di consolidare il passaggio alla fase a girone della competizione europea. Tutto bellissimo e fantastico, ma a fine ottobre, un infortunio alla caviglia lo tiene lontano dai campi da gioco per 5 match (3 di Eredivisie e 2 di Europa League). Van Bommel perde anche Bergwijn e il Psv entra in una crisi che costerà il posto al proprio allenatore: senza la punta in campo, il Psv incassa 2 pareggi e 3 sconfitte compromettendo il campionato e abbandonando definitivamente l’Europa League.

Malen recupera e torna in campo con i Boeren che si riaccendono e provano a recuperare quello che hanno lasciato per strada: un solo sigillo dal suo rientro nel 5-0 al Fortuna Sittard e 11 marcature totali che gli valgono al testa temporanea della classifica marcatori (attualmente passata a Dessers con 12 realizzazioni). La sfortuna però, non sembra abbandonare Malen che deve fermarsi nuovamente per un’operazione al ginocchio: l’intervento è più serio del previsto e bloccherà la punta per tutto il girone di ritorno, costringendo il nuovo allenatore Faber a dover richiedere l’acquisto di una punta dopo lo stop di Mitroglou.

Il ragazzo, così, non solo abbandona la sua squadra ma anche la possibilità di poter disputare gli Europei in estate: Koeman, dopo l’indisponibilità di Blind, dovrà fare a meno anche dell’attaccante del Psv che resterà fermo ai box per almeno 4/5 mesi. Non si chiudono le porte ad un possibile miracolo, ma al momento Malen ha solamente un pensiero in testa: quello di recuperare per essere al 100% per il prossimo campionato.