Tempo di Carabao Cup con Chelsea, Everton ed Arsenal protagoniste in questa serata di sedicesimi di finale; il palcoscenico è stato preso da Havertz. La stella dei Blues si è sbloccato nella gara contro il Barnsley realizzando una tripletta; certo, l’avversario non era proprio irresistibile ma l’ex Leverkusen ha messo in mostra il suo pezzo forte, l’inserimento senza palla. I tre goal, infatti, sono arrivati con il numero ventinove bravo ad attaccare la profondità partendo da dietro; la difesa avversaria ha facilitato le operazioni ma Havertz, dopo due giornate di Premier sotto tono, si è sbloccato e ora non vuole fermarsi.

Chelsea, finalmente Havertz

Una tripletta per sbloccarsi, prendere confidenza con il calcio inglese e mostrare tutte le sue qualità; Kai Havertz ha scelto la serata di Carabao Cup per iniziare a trascinare il Chelsea. Una gara importante, non tanto per l’avversario (di caratura decisamente inferiore), ma come occasione di riscatto dopo la brutta prestazione contro il Liverpool. Lampard può considerarsi soddisfatto ma i successivi test (a partire dal WBA in Premier) forniranno al tecnico risposte più importanti. La sfida di sabato prossimo sarà determinante per Havertz stesso; il talento tedesco deve dimostrare di aver definitivamente assorbito le caratteristiche del calcio inglese. Nel progetto del Chelsea, in attesa che Ziyech recuperi dal problema fisico, l’ex Leverkusen assume un ruolo fondamentale sia per la sua capacità di attaccare gli spazi sia per la qualità nel mandare in porta i propri compagni. Da questo punto di vista l’intesa con Abraham ha funzionato più di quella con Werner.

Sei a zero contro il Barnsley e tripletta di Havertz; Lampard si gode il passaggio del turno e l’esplosione di uno dei suoi uomini di maggior talento. Ora testa alla Premier dove è obbligatorio vincere contro il WBA per restare a contatto con la vetta della classifica.