Dopo aver eliminato gli irlandesi dello Shamrock Rovers, ora il Milan è chiamato a dover affrontare i norvegesi del Bodø/Glimt. I gialloneri sono saliti alla ribalta del calcio nazionale da pochissimo tempo e quest’anno sono vicini al sogno del primo storico successo in campionato. Squadra dunque da rispettare, ma a San Siro il Diavolo non può e non deve fallire. Già in passato però la squadra del Nordland ha avuto a che fare con squadre italiane e questi sono i suoi precedenti.

NAPOLI-BODØ/GLIMT COPPA DELLE COPPE 1976-77
Il primo confronto tra il Bodø/Glimt e l’Italia avvenne nel primo turno di Coppa delle Coppe 1976-77 dove i norvegesi affrontarono il Napoli. I partenopei venivano da anni positivi e aveva fatto scalpore l’acquisto di Beppe Savoldi. Nel profondo nord si giocò la gara di andata e il protagonista fu un centravanti veneto che non lasciò grandi ricordi sotto il Vesuvio. Walter Speggiorin trafisse Abrahamsen con una rete per tempo e lo 0-2 finale lasciava tranquilli in vista del ritorno. Pesaola non si fidava dei norvegesi e al San Paolo schierò l’undici migliore, sostituendo l’eroe dell’andata con Luciano Chiarugi. A chiudere definitivamente il discorso qualificazione fu Giuseppe Massa che a fine primo tempo realizzò l’unico gol dell’incontro.

 

INTER-BODØ/GLIMT COPPA DELLE COPPE 1978-79
Sempre la Coppa delle Coppe fu lo scenario per il secondo ritorno del Bodø/Glimt in Italia e del suo debutto a San Siro prima di quello di stasera. Allora però c’era l’Inter di Eugenio Bersellini e nella gara di andata a Milano non ci fu partita. Evaristo Beccalossi sbloccò il risultato nel primo tempo e nella ripresa si scatenò Altobelli. Spillo bucò per tre volte in mezz’ora Abrahamsen prima che Carletto Muraro non rendesse ancora più netto il divario con la rete del definitivo 5-0. La Scala del calcio dunque riporta brutti ricordi ai gialloneri che non riuscirono a rifarsi nemmeno al ritorno. Arne Hanssen segnò la rete del vantaggio che però durò ben poco. Un rigore del solito Altobelli ristabilì la parità e a portare alla vittoria i nerazzurri ci pensò nella ripresa Alessandro Scanziani per l’1-2 finale.

 

SAMPDORIA-BODØ/GLIMT COPPA DELLE COPPE 1994-95
L’ultimo confronto tra il Bodø/Glimt e un’italiana e sicuramente anche quello più combattuto e spettacolare. Dopo le quattro sconfitte con Napoli e Inter dovette affrontare la Sampdoria nel primo turno di Coppa delle Coppe 1994-95. Eriksson sottovalutò eccessivamente gli avversari e i blucerchiati si presentarono fortemente rimaneggiati nell’andata in Norvegia e si temette il peggio. Staurvik e Bent Inge Johnsen riuscirono a battere Zenga per due volte nel primo tempo e serviva un’immediata scossa. Mauro Bertarelli accorciò subito le distanze a inizio ripresa, ma ancora Inge Johnsen riportò i gialloneri a un doppio vantaggio. Il gol dell’inglese Platt rese più leggera la sconfitta, ma il 3-2 obbligava i blucerchiati alla rimonta. Un grande pubblico riempì gli spalti del Ferraris e la Samp non fallì. Fu ancora Platt a sbloccare il risultato segnando l’1-0 prima del raddoppio decisivo di Attilio Lombardo che allontanò la paura e permise ai liguri di passare il turno.