Una squadra alla ricerca della continuità; il Barcellona, dopo il pareggio con il Valencia, voleva rialzarsi e tornare a vincere in trasferta. Il successo lontano dal Camp Nou mancava dal primo ottobre quando la squadra si impose tre a zero sul campo del Celta Vigo; da allora tre sconfitte e un pareggio. Diverso il discorso per il Valladolid che, dopo aver fermato il Siviglia, cercava un altro risultato di prestigio in ottica salvezza. Questa sera, però, i ragazzi di Koeman hanno fornito una delle migliori prestazioni ottenendo tre punti importanti per il morale; nel tre a zero dell’Estadio José Zorrilla abbiamo assistito alla rete numero 644 di Messi. Rete che permette al fenomeno argentino di superare definitivamente Pelé.

Barcellona, dal Celta al Valladolid

Un altro tre a zero in trasferta a distanza di oltre due mesi; il Barcellona torna a vincere fuori casa e offre una prestazione convincente sotto tutti i punti di vista. La difesa, nonostante le assenze di Piqué e Roberto, non ha concesso praticamente nulla all’attacco avversario; nell’unica occasione avuta dal Valladolid ha compiuto una grande parata ter Stegen e per il futuro del club è fondamentale che il numero uno Blaugrana torni ad essere quel portiere che abbiamo ammirato per tanto tempo. Inserirlo tra le note positive è quasi consuetudine ma questa sera Lionel Messi ha scritto un’altra pagina della sua immensa storia con la maglia del Barca superando un certo Pelé; la Pulce sta piano piano ritrovando la migliore condizione fisica e questa non può che essere un’ottima notizia per Koeman in ottica futura.

Il tre a zeri di questa sera, unito al mezzo passo falso del Villarreal (fermato sull’uno a uno dal Bilbao), consente al Barcellona di avvicinarsi al quarto posto. Meno due e un calendario che, esclusa la trasferta in casa del Granada, può dare un senso diverso alla stagione del club. Questa sera è arrivato un segnale importante; ora serve dare continuità, parola ancora sconosciuta dalle parti del Camp Nou.