Weekend pieno di emozioni e gol nella diciannovesima giornata di Liga, andiamo ad analizzare cosa è cambiato in classifica:

Lotta per il titolo – Nessuna variazione nelle prime tre posizioni in classifica con il Real Madrid che si riprende subito dopo il doppio K.O. contro Siviglia e Celta Vigo vincendo tra le mura amiche una partita mai del tutto in cassaforte fino al fischio finale contro un Malaga mai domo per 2-1 mantenendo un punto di vantaggio sul Siviglia che, in una partita a dir poco rocambolesca, riesce ad avere la meglio in trasferta dell’Osasuna con il risultato di 4-3. Dietro alla squadra di Sampaoli, staccata di un solo punto, c’è un Barcellona che continua a mettere pressione alle merengues questa volta andando a vincere in goleada sul difficile campo dell’Eibar, 4-0 il risultato finale. Tenendo conto che il Real Madrid ha una partita in meno possiamo notare come Siviglia e Barcellona non abbiano nessuna intenzione di mollare la squadra di Zidane che dopo aver sperperato punti nell’ultimo periodo si concede un sospiro di sollievo ed una settimana tranquilla con tre punti in più in classifica.

Qualificazione alle coppe europee – Probabilmente in pochi ad inizio campionato avrebbero pronosticato un Atletico Madrid con gli obiettivi già mutati alla diciannovesima giornata di Liga, la squadra di Simeone infatti occupa attualmente il quarto posto che varrebbe i preliminari di Champions League ma è staccato di ben 6 punti dal Barcellona terzo con Griezmann e compagni che nell’ultimo weekend non sono andati oltre il pareggio sul campo dell’Athletic Club. Dietro ai colchoneros tiene il passo la Real Sociedad che batte una delle squadre più in forma del momento, il Celta Vigo, riuscendo a conquistare tre punti fondamentali visti i passi falsi di quasi tutte le squadre con obiettivi europei, compreso il sopra citato Atletico Madrid, e soprattutto un Villareal che si fa sorprendere in casa dal Valencia nonostante il buon gioco espresso dal submarino amarillo. Buon pari tutto sommato per l’Athletic Club che rimane ancorato al gruppo per la qualificazione a Champions ed Europa League essendo dietro di soli 2 punti al Villareal sesto.

Lotta per la salvezza – Dal decimo al ventesimo posto solo una squadra ha guadagnato i tre punti in questa giornata, stiamo parlando del Valencia che si allontana ulteriormente dalla zona rossa superando il Leganes e raggiungendo a quota 19 punti il Deportivo la Coruna, ora per i pipistrelli sono 6 i punti di vantaggio sulla terzultima, un buon bottino visto l’inizio molto deludente. Menzione d’onore per un Osasuna che ha fatto sudare sette camicie al Siviglia provando in tutti i modi a schiodarsi dall’ultimo posto in classifica. Terzultima posizione per lo Sporting Gijon che vede sempre a 5 punti di distacco il primo posto disponibile per rimanere nella massima divisione spagnola mentre il penultimo posto è occupato da un Granada con la peggior difesa della Liga a pari merito con l’Osasuna e con solo una vittoria in diciannove partite, ancora come l’Osasuna.