Ultima giornata uguale ultima chiamata. La Liga disastrosa del Valencia può ancora incredibilmente essere salvata all’ultimo turno, quello buono per sparare in una qualificazione in Europa a cui nessuno dalle parti di Mestalla sembrava credere.

Nonostante un contorno ancora ai limiti dell’horror il Valencia con una vittoria in casa del Siviglia avrebbe buone chance di chiudere nelle prime sette posizioni: servirebbe un passo falso del Getafe in casa del Levante o una sconfitta della Real Sociedad contro l’Atlético Madrid per migliorare la propria posizione e centrare così l’ultimo pass per la prossima Europa League.

real sociedad atletico madrid

(Photo by Juan Manuel Serrano Arce/Getty Images)

Certo la cirocstanze non sembrano essere favorevoli, e non solo perché l’avversario sarà il Siviglia. La squadra di Lopetegui è già qualificata per la Champions League dell’anno prossimo e probabilmente sta preparando già a livello fisico la sfida degli ottavi di finale in programma a Duisburg con la Roma il prossimo mese.

I problemi derivano dalla grande incertezza attorno al Valencia: la panchina attualmente è stata affidata a Voro, che farà solo da traghettatore e non sarà l’allenatore il prossimo anno. Su chi sarà il sostituto ci sono ancora tanti dubbi e questo di certo non favorisce la serenità del gruppo.

Così come la gestione Parejo: il capitano è incredibilmente messo in discussione e la scorsa potrebbe essere stata persino la sua ultima partita a Mestalla. Vero che anche due anni fa sembrava dover salutare la squadra di cui è diventato capitano e leggenda, ma attualmente il suo rapporto con Lim sembra allontanarlo sempre di più da una piazza in cui è amato più di qualunque altro calciatore in attività.

parejo

(Photo by Eric Alonso/Getty Images)

Per questo l’impresa del Valencia è tutt’altro che pronosticabile, ma è chiaro che rimanere fuori dalle coppe dopo aver subito un’umiliante eliminazione per mano dell’Atalanta in Champions, pesante al punto da cancellare un’ottima fase a gironi, darebbe l’ennesima delusione a una tifoseria sempre calda ed esigente e spesso delusa in questi anni.

In ogni caso il blasone e la tradizione delle squadre in campo garantiscono lo spettacolo da sé: nonostante alcune stagioni altalenanti rimangono sempre le vere quarte forze della Liga e anche all’ultimo turno Siviglia-Valencia è sempre una gara da non perdere.