Non sembra conoscere ostacoli la marcia del nuovo Manchester United targato Ole Gunnar Solskjaer che ottiene l’ottava vittoria consecutiva (6 in Premier League, 2 in FaCup) battendo 3-1 l’Arsenal all’Emirates Stadium nel match valevole per il quarto turno della FaCup. I Red Devils sono andati in gol con Alexis Sanchez, Jesse Lingard e Anthony Martial, mentre la rete della bandiera dei Gunners è stata realizzata da Pierre-Emerick Aubameyang.

La cura Solskjaer continua a dare i suoi frutti sul Manchester United, non solo sulla chimica di squadra, ma anche su tanti giocatori che sembravano finiti ai margini sotto la precedente gestione di Josè Mourinho. Oggi all’Emirates è stato il turno di Alexis Sanchez autore della rete che ha aperto ai Red Devils la strada verso la vittoria e la qualificazione. L’attaccante cileno tornava nell’impianto londinese per la prima volta dopo la cessione avvenuta poco più di un anno fa, e il pubblico di casa non ha riservato un’accoglienza particolarmente benevola all’ex di turno, beccandolo con dei sonori buu ad ogni tocco di palla. Sanchez però, da grande campione, ha risposto come meglio non poteva, segnando alla sua maniera e giocando una partita complessivamente assai positiva. Il gol mancava dal 6 ottobre 2018 contro il Newcastle, anche se quella odierna è stata la seconda partita da titolare da quando è arrivato Solskjaer, complice una serie di fastidi fisici che hanno limitato il suo utilizzo. Il tecnico norvegese attualmente ha dimostrato di preferire il duo Rashford – Martial anche perchè entrambi stanno rispondendo alla grande, ma la partita di stasera ha fatto vedere che anche Lukaku e Sanchez sono sulla strada giusta. Il Manchester United è ancora impegnato in tre competizioni ed avere questa abbondanza in un reparto fondamentale come l’attacco non può che essere una manna del cielo per Solskjaer che sembra aver assunto ormai le sembianze di un Re Mida, aumentando ulteriormente la sua già grande popolarità dalle parti di Old Trafford.