Riparte la Bundesliga austriaca molto più tardi rispetto al solito, ma con ancora una volta il Red Bull Salisburgo come squadra principale e più forte da dover battere. I campioni in carica saranno la solita compagine ricchissima di giovani potenziali campioni e assieme a Doka, già autore di quattro gol nel trionfante 10-0 in Coppa col Bregenz, in attacco quest’anno ci saranno due ragazzini talentuosissimi Karim Adeyemi e Chukwubuike Adamu. Quest’ultimo è stato il vero trascinatore dei giovani fino alle semifinali della Youth League ed è atteso al grande salto di qualità. A centrocampo anche Luka Sucic è un giovane che sembra dal sicuro affidamento e con accanto a sé Szobozslai e Junuzović può fare bene.

 

Per quanto riguarda le inseguitrici non è cambiato molto, e ce lo si aspettava data la strana stagione 2020-21. Il Rapid ha perso il proprio Capitano Schwab, volato in Grecia al Paok Salonicco, e non ha fatto acquisti se non per i ritorni dai prestiti di Alar e Pavlović e l’innesto di Unger come secondo portiere al posto di Knoflach. La continuità è la base sulla quale devono proseguire i viennesi e può essere una scelta vincente. Chi invece è stata protagonista, soprattutto sul mercato dell’est Europa, è stato il Wolfsberger. Il capocannoniere Weissman ha accettato l’offerta del Valladolid ed ha preso la direzione verso la Spagna, ma i carinziani hanno piazzato l’importante colpo Vizinger. Il centravanti è stato prelevato dai campioni di Slovenia del Celje e i suoi ventitre gol lo avevano reso appetibile anche in Serie A con il Benevento che si era interessato. La difesa è stata rafforzata dai georgiani Lochoshvili e Gioberlidze e dopo due terzi posti consecutivi non si può più parlare di sorpresa.

La grande delusa dell’anno scorso è stato senza dubbio il Lask che dopo aver assaporato il titolo si è sgretolato dopo la ripresa chiudendo addirittura a un misero quarto posto. Frieser è stato ceduto al Barnsley in Inghilterra e al suo posto è stato preso a zero dal Mattersburg fallito Gruber, ma è dall’estero che sono arrivati tanti colpi. Quasi un milione è stato speso per il centrocampista danese Madsen e la difesa è stata rinforzata dall’arrivo di Cheberko. In avanti interessanti i giovani Altunbas e Karamoko. Mercato in tono minore per le grandi deluse dell’anno scorso Sturm Graz e Austria Vienna, con i Viola che addirittura hanno lasciato svincolato a zero il talento Prokop. Restano sostanzialmente invariate le altre e grande attesa c’è per l’Hartberg, prossimo al debutto in Europa League, e per il Ried neopromosso in Bundesliga.
Vedremo se un’altra grande generazione biancorossa porterà il Salisburgo ancora in vetta alla Bundesliga.