Giunte all’ultima giornata della fase a gironi senza avere ancora la certezza di passare il turno, Siviglia e Villarreal strappano il pass per i sedicesimi di finale di Europa League grazie a due nette vittorie interne. I Rojiblancos battono il Krasnodar superando proprio la squadra russa in classifica, Siviglia che chiude dunque in testa il proprio girone. Il Submarino Amarillo, dal canto suo, mantiene la prima posizione battendo uno Spartak Mosca che arrivava alla sfida di questa sera in ultima posizione ma con ancora chanche di passare il turno.

EUROPA SCACCIA CRISI

La dimensione europea fa bene al Villarreal che in Europa League riesce ad esprimere un calcio più ficcante e concreto di quello mostrato nella Liga. In campionato, infatti, il Submarino Amarillo non sembra riuscire ad ingranare la marcia giusta e il 17esimo posto racconta molto bene un inizio di stagione molto complicato. Il fatto di aver vinto il proprio girone in Europa League potrebbe dare una scossa emotiva importante ad una squadra costruita per dare l’assalto alle zone di classifica che garantiscono l’accesso alle coppe europee della prossima stagione. Nel 2-0 inflitto allo Spartak Mosca è andato a segno ancora una volta Karl Toko Ekambi, l’attaccante camerunense porta cosi a 3 il suo bottino di gol in questa edizione dell’Europa League. Ekambi è arrivato nell’estate scorsa al Villarreal che per averlo ha sborsato 18 milioni di euro all’Angers, un investimento cospicuo che sta però portando buonissimi risultati.

BEN YEDDER RE DI COPPA

Il Siviglia conquista l’accesso ai sedicesimi di finale battendo in maniera netta il Krasnodar, superato in classifica, con il risultato di 3-0. Primo posto nel girone meritato per quanto visto in queste sei partite anche se la sconfitta della scorsa giornata contro lo Standard Liegi rischiava di compromettere un passaggio del turno assolutamente alla portata dei Rojiblancos. Quando l’Europa chiama, Ben Yedder risponde sempre presente. L’attaccante francese classe 1990 ha dimostrato ancora una volta di esaltarsi particolarmente quando sente aria di Europa League. Il suo score stagionale parla di 2 gol nelle qualificazioni e 4 in 4 presenze nella fase a gironi. Probabilmente si parla sempre troppo poco di questo ragazzo che quando viene chiamato in causa non sbaglia mai un colpo, in tutto questo l’esplosione di André Silva ha tolto un po di visibilità a Ben Yedder che non si è mai dato per vinto e che questa sera è risultato ancora una volta decisivo. Successo importante per il Siviglia che vince il girone battendo proprio la squadra che prima di quest’ultimo turno era in testa al raggruppamento. Una bella prova di forza per una squadra che si candida fortemente come una delle grandi favorite per la vittoria finale.