Vittoria doveva essere e vittoria è stata per lo Spartak Mosca che si guadagna così l’accesso alla semifinale della Coppa di Russia. Il Krylya non si è rivelato un avversario all’altezza della squadra di Carrera, anche tenendo conto del grande momento di forma dei moscoviti.
I padroni di casa sono scesi in campo con il solito 4-2-3-1 con il bomber Kornilenko come finalizzatore. Nonostante la trasferta a Makhackhala di domenica i capitolini schierano l’undici migliore con Promes e Zobnin sugli esterni a servire Luiz Adriano e Zé Luís.
Fin da subito non c’è partita e il portiere Konyuhkov deve chiudere lo specchio della porta a Quincy Promes in uscita. Il gol comunque arriva poco dopo con Fernando che scodella al centro per Luís che controlla spalle alla porta e tira di scatto segnando lo 0-1. Promes vuole segnare e fa letteralmente impazzire Nadson che non riesce a tenerlo, ma Konyuhkov continua a fare buona guardia.
Lo Spartak controlla senza spingere troppo sull’acceleratore fino al gol del raddoppio. Zé Luís fa un tunnel a Taranov e allarga per Promes che stoppa e calcia forte sul primo palo e finalmente il gol personale arriva. Il brasiliano con il numero 9 vuole entrare anche nell’azione del terzo gol e con un dolce colpo di testa su corner di Promes serve al connazionale Luiz Adriano il più facile dei tap-in per lo 0-3. Nel finale il Krylia ha una reazione d’orgoglio prima con la traversa di Aliev su gran sinistro in scivolata e poi con il gol della bandiera segnato di testa da Sobolev a tempo praticamente scaduto.
Sarà dunque Spartak Mosca-Tosno la seconda semifinale di Coppa di Russia, con i biancorossi favoritissimi per la vittoria finale considerando che l’altra finalista sarà la vincente di Avangard Kursk-Shinnik Yaroslavl.

Quarti di finale Coppa di Russia
Amkar-Avangard Kursk 0-0 6-7 d.c.r.
Khabarovsk-Shinnik Yaroslavl 0-0 1-4 d.c.r.
Krylya-Spartak Mosca 1-3
Tosno-Luch Energya Vladivostok 2-1