Gli Europei Under-21 stanno per cominciare e una squadra che punta a far bene è sicuramente la Germania di Stefan Kuntz che da settembre 2016 ha preso il posto di Horst Hrubesch. La giovane nazionale tedesca è stata inserita nel Gruppo C dove dovrà vedersela con Danimarca, Repubblica Ceca ma soprattutto Italia (una delle candidate alla vittoria finale). Ma chi sono i talenti con cui la Germania si presenta ad un grande appuntamento come l’Europeo? Andiamo a scoprirlo.

Stefan Kuntz ed una Confederations Cup indigesta

E’ la migliore Germania Under-21 possibile quella che si presenta all’appuntamento in Polonia? Si, viste le circostanze che hanno portato il CT a dover rivedere le idee iniziali per quanto riguarda le convocazioni. A mettere i classici bastoni tra le ruote a Stefan Kuntz è stata la nazionale maggiore ed una partecipazione alla Confederations Cup che ha cambiato i piani dell’allenatore originario di Neunkirchen. La spedizione in Russia da parte della Germania dei grandi, infatti, ha portato via (per scelta di Joachim Löw che ha deciso di affrontare la competizione con un ciclo di giocatori nuovi, totalmente diversi da quelli che hanno vinto il Mondiale nel 2014) elementi importanti come i difensori Matthias Ginter e Niklas Süle o l’attaccante Timo Werner, autori di una grande stagione con le rispettive squadre di club. Questo, però, non ha impedito alla giovane nazionale tedesca di mettere sul piatto una rosa più che competitiva.

Germania, qualità e talento

Come abbiamo detto Stefan Kuntz è arrivato a settembre del 2016, guidando la Germania nelle ultime quattro giornate del Gruppo 7 di qualificazioen; un girone letteralmente dominato con trenta punti ottenuti su altrettanti disponibili (lo scarto sull’Austria seconda è stato di otto lunghezze) e uno score di trentacinque goal segnati e solamente otto subiti. Il merito del nuovo CT è stato quello di far rendere al meglio la squadra nonostante il passaggio al 3-5-2 dal 4-2-3-1 utilizzato da Hrubesch. Per quanto riguarda il ruolo di portiere il titolare dovrebbe essere Marvin Schwäbe della Dinamo Dresda (il condizionale è d’obbligo visto che si sono alternati tutti e tre gli estremi difensori ma Marvin sembra essere quella che offre maggiori garanzie). Davanti a lui Jonathan Tah del Leverkusen e altri giocatori che hanno fatto piuttosto bene in questa stagione di Bundesliga: stiamo parlando di Jeremy Toljan dell’Hoffenheim e di Thilo Kehrer che si è guadagnato sul campo un posto nello Schalke 04; a sinistra ad agire è Yannick Gerhardt, che ha giocato da titolare lo spareggio salvezza con il Wolfsburg. Qualità e talento si hanno a centrocampo, dove troviamo i migliori giocatori della rosa. A fare la voce grossa in quanto a tecnica abbiamo Mahmoud Dahoud, stella del Borussia Mönchengladbach passata al Borussia Dortmund, e Max Meyer; vanno visti con molta attenzione anche Nadiem Amiri, Maximilian Arnold e, ovviamente, Serge Gnabry. Punto interrogativo, invece, per quanto riguarda l’esterno destro Mitchell Weiser che ha saltato la seconda parte di stagione con l’Hertha Berlino per infortunio (ma nella prima metà di stagione aveva impressionato). Per quanto riguarda il reparto offensivo le speranze sono affidate alla coppia del Friburgo composta da Jannik Haberer e Maximilian Philipp, ma anche Felix Platte e Davie Selke possono ritagliarsi un ruolo importante.

Con l’Italia ci si gioca il primo posto

Due parole anche sul girone dove, a meno di clamorose sorprese, la Germania dovrebbe giocarsi il primo posto contro l’Italia (la sfida è in programma all’ultima giornata, il 24 giugno). Sembra piuttosto ampio, infatti, il divario rispetto alle altre due nazionali del girone (Danimarca e Repubblica Ceca) ma in una competizione come l’Europeo nessuno può essere sottovalutato.

Andiamo, in conclusione, a vedere la lista completa dei convocati di Stefan Kuntz

Portieri: 12 Jannik Pollersbeck (Kaiserslautern), 1 Marvin Schwäbe (Dinamo Dresda), 23 Odisseas Vlachodimos (Panathinaikos); Difensori: 3 Yannick Gerhardt (Wolfsburg), 6 Gideon Jung (Amburgo), 16 Thilo Kehrer (Schalke 04), 15 Marc-Oliver Kempf (Friburgo), 14 Lukas Klünter (Colonia), 5 Niklas Stark (Hertha Berlino), 4 Jonathan Tah (Bayer Leverkusen), 2 Jeremy Toljan (Hoffenheim); Centrocampisti: 18 Nadiem Amiri (Hoffenheim), 10 Maximilian Arnold (Wolfsburg), 8 Mahmoud Dahoud (Borussia Mönchengladbach), 11 Serge Gnabry (Werder Brema), 21 Dominik Kohr (Augsburg), 7 Max Meyer (Schalke 04), 20 Levin Öztunali (Mainz), 17 Mitchell Weiser (Hertha Berlino); Attaccanti: 19 Janik Haberer (Friburgo), 22 Maximilian Philipp (Friburgo), 13 Felix Platte (Darmstadt), 9 Davie Selke (RB Lipsia).