La sconfitta nel derby ha mostrato le difficoltà dell’Atletico Madrid nel diventare grande; in una partita che poteva rappresentare la prima vera fuga verso il titolo è arrivato uno stop dove i Colchoneros sono stati surclassati sotto tutti i punti di vista. Serviva una reazione contro l’Elche ed è arrivata grazie a Luis Suarez; l’uruguaiano ha finalmente ritrovato la forma dopo la positività al covid ed oggi si è preso sulle spalle la squadra. Successo importante che riporta i ragazzi di Simeone al comando in attesa dei match di Sociedad e Real Madrid.

Suarez risponde alle critiche

Una doppietta per tornare al gol che mancava dalla sfida al Cadice (vinta quattro a zero) del sette novembre; Luis Suarez ha ritrovato la forma ed è tornato decisivo. Un match non semplice considerando lo stato psicologico dopo la sconfitta nel derby e un Elche alla disperata ricerca di punti salvezza. L’Atletico, però, non ha sbagliato l’appuntamento e manda un messaggio forte e chiaro al campionato.
Simeone, oltre che dalla reazione e da come la squadra è scesa in campo, ha un altro motivo per sorridere: il ritorno al gol di Diego Costa. Il numero diciannove è un’arma importante a disposizione del Cholo che può contare su un giocatore forte fisicamente e con una cattiveria agonistica senza eguali. L’unica nota “stonata” è la prestazione di Joao Felix apparso non al massimo della condizione. Oggi, però, contava solo vincere considerando il prossimo impegno contro la Real Sociedad; altro test importante all’interno di una Liga che i Colchoneros vogliono vivere da principali protagonisti.

Elche, cambiare passo

Fare punti al Wanda Metropolitano non era semplice ma la situazione dei ragazzi di Almiron; solo tre vittorie in campionato e una zona retrocessione non così distante; l’Elche ha bisogno di cambiare passo e la prossima sfida, contro l’Osasuna, sarà fondamentale per l’obiettivo salvezza del club.