All’Allianz Arena, nella serata di ieri, si è giocato il ritorno degli ottavi di finale di Champions League; una sfida senza pretese considerando come il Bayern Monaco avesse già chiuso il discorso qualificazione con il tre a zero dell’andata. I bavaresi, però, non hanno fatto sconti ai ragazzi di Lampard segnando quattro reti e arrivando nel migliore dei modi alle final eight dove Lewandowski e compagni sfideranno il Barcellona. I numeri dei campioni di Germania in Europa hanno dell’incredibile: trentuno goal segnati in otto gare, tutte vinte e diciassette marcature tra Tottenham (girone) e Chelsea. Contro i Blues è arrivata un’altra bella notizia per Flick: parliamo di Tolisso, una riserva di lusso verso la conquista della Champions

Tolisso, il valore aggiunto del Bayern

Sono bastati cinque minuti a Tolisso per mettere la firma sulla vittoria del Bayern Monaco; una rete per dimostrare a Flick di poter essere importante in un finale di stagione dove i bavaresi possono mettere la classica ciliegina sulla torta. Il centrocampista francese rappresenta una valida alternativa alla coppia di titolari formata da Alcantara e Goretzka; giocatore forte fisicamente, bravo nel recuperare palla e particolarmente abile negli inserimenti (come dimostra la rete realizzata al Chelsea). Pericoloso sulle palle inattive può giocare sia da mediano in un centrocampo a due sia da mezzala nel 4-3-3. Nel prossimo turno, contro il Barcellona, rischia di essere determinante soprattutto qualora i bavaresi dovessero essere in vantaggio; Tolisso, con la sua capacità di aiutare la fase difensiva andandosi a posizionare tra i due centrali, è i grado di spezzare il gioco palla a terra dei bluagrana.

Flick, “grazie al lockdown”, ha recuperato un elemento fondamentale per il finale di stagione. La possibilità di vincere la Champions League passa non solo da Muller e Lewandowski ma anche da Tolisso, la riserva di lusso che può cambiare il volto del centrocampo bavarese.