In Cina la storia l’ha scritta, cancellata e riscritta diverse volte. Nel nostro continente sta iniziando a fare lo stesso. Wu Lei, dopo essere stato acquistato dall’Espanyol verso la fine di gennaio, si è in poco tempo convertito nel giocatore con più minutaggio in Liga (superando Dudu) e lo scorso sabato ha gonfiato la rete siglando il primo, storico gol di un cinese in Liga. Niente di sorprendente se proviamo ad analizzare i numeri di Wu Lei. Un’ala veloce e tecnicamente molto abile, che ha incrementato anno dopo anno il suo bottino realizzativo. L’esordio a 14 anni e 287 giorni aveva già lasciato intendere che fosse un predestinato e in poco tempo Wu Lei si è visto affibbiare il pesante  soprannome di “Maradona cinese”, al quale è riuscito ad accompagnare 6 trofei consecutivi come miglior marcatore di origini cinesi del campionato (l’equivalente del Trofeo Zarra). Inoltre, nell’ultimo anno è riuscito ad aggiudicarsi la scarpa d’oro e il premio come calciatore cinese dell’anno: le sue 27 reti in Chinese Super League hanno trascinato lo Shangai SIPG alla vittoria del titolo.

Nonostante sia il primo cinese a realizzare un gol nella massima divisione spagnola, nei maggiori campionati europei alcuni suoi connazionali avevano già timbrato il cartellino. Due in Bundesliga e altrettanti in Premier League, andiamo a scoprire chi sono.

Sun Jihai – Premier League

Sun Jihai, entrato recentemente a far parte della IFFHS Legends e dell’English Football Hall of Fame, è stato in assoluto il primo calciatore cinese a segnare in Premier League. Ha indossato nel ’99 la maglia del Crystal Palace, ma è nel 2002 che viene comprato dal Manchester City, squadra grazie alla quale ha disputato ben 6 stagioni in Premier, realizzando 3 reti. Prima di tornare in patria è passato dallo Sheffield United; in Inghilterra ha 65s\73sicuramente lasciato un ricordo positivo.

Zheng Zhi – Premier League

Fonte: theguardian.com

Zheng Zhi  senza dubbio uno dei giocatori più importanti dela storia del calcio cinese. Capitano e numero 10 sia della Nazionale che del Guangzhou Evergrande, Zheng si avvicina alla fine di una rispettabilissima carriera. Iniziato al calcio come difensore, si è convertito presto in un centrocampista. Ha seguito le orme del connazionale Sun emigrando in Inghilterra solo qualche anno dopo. Ad accoglierlo è stato il Charlton Athletic, con ha disputato 70 gare siglando 12 gol e fornendo 9 assist. Una piccola parentesi di un anno al Celtic prima di tornare definitivamente al Guangzhou sotto la guida esperta di Marcello Lippi, Felipe Scolari ed ora Fabio Cannavaro.

Yang Chen – Bundesliga

Fonte: china.org.cn

Yang Chen è il calciatore più prolifico di questo mini-gruppo. Sbarcato in Germania nel 1998, ha vestito la maglia dell’Eintracht  Francoforte per quattro stagioni, prima di trasferirsi al St. Pauli e in seguito in Cina. Con i prossimi avversari dell’Inter in EL ha segnato 16 gol e fornito 10 assist. Si è ritirato nel 2008, a soli 34 anni.

Shao Jiyai – Bundesliga

Fonte: marca.com

È l’ultimo della lista. Jiyai è un calciatore cinese anomalo: ha disputato più della metà delle gare della sua carriera fuori dal suo paese. La sua unica squadra in patria è stata il Beijing Guoan, con la quale ha iniziato e chiuso la carriera professionistica. Il centrocampista mancino con un fisico imponente (1,88 m) si è fatto conoscere specialmente in Germania, dove ha indossato le maglie di Monaco 1860, Energie Cottbus e Duisburg.