L’Ajax domina e si addormenta, rischiando di pareggiare una partita chiusa nella prima frazione di gioco: gli ajacidi non hanno pietá per il nemico e lo travolgono con un poker diviso tra Promes e Neres. Le loro realizzazioni, peró, sono merito della grande prestazione di Ziyech, autore di ben 3 assist vincenti che hanno permesso ai compagni di superare il portiere avversario. Ulteriore allungo temporaneo sul Psv che, in attesa di giocare, si ritrova a ben 9 distanze di distanza.

AJAX IN VETTA: 4-2 AL PEC ZWOLLE E TESTA AL CHELSEA

L’Ajax non si ferma mai e prosegue la sua marcia trionfale che consolida ulteriormente la vetta dell’Eredivisie: nessun avversario é in grado di frenare l’avanzata della compagine di Ten Hag che, con un gioco perfetto, riesce a sconfiggere ogni tipo di nemico. Il PEC Zwolle ha provato a compiere l’impresa e la ha anche sfiorata dopo un calo di concetrazione degli ajacidi: il tasso tecnico inferiore e la poca precisione sotto porta hanno permesso ai biancorossi di reggere fino al triplice fischio finale.

Il 4-2 all’IJsseldeltastadion porta la firma di Neres e Promes, autori entrambi di una doppietta: l’ex Siviglia buca Mous, per due volte, dopo appena 11 minuti: il ragazzo è tornato a segnare con una costanza impressionante, grazie anche ad uno schema che ne risalta le caratteristiche. Ten Hag, in questa occasione, lo ha spostato a sinistra invertendo la posizione con Ziyech che ha occupato il ruolo da trequartista: l’azzardo ha pagato, portando l’attaccante all’8° centro in Eredivisie e alla seconda posizione nella classifica marcatori. Stesso discorso per Neres che ha calato il tris e, successivamente il poker, chiudendo un match che si era riaperto all’improvviso: il laterale di destra sale a quota 6 realizzazioni come anche Tadic e Ziyech che volano sul piano degli assist vincenti. Infatti, il marocchino dell’Ajax è stato protagonista per ben 3 suggerimenti che hanno permesso alla squadra di superare un ostico PEC. Ziyech ha già regalato 7 assist vincenti, sistemandosi dietro a Tadic già in doppia cifra e fermo a 10: quando la vena realizzativa si abbassa, i due ragazzi si trasformano in assistman precisi e letali.

L’Ajax consolida anche il primato come miglior attacco della competizione, salendo a 39 marcature dopo 12 giornate di campionato. Viene abbandonata la leadership di miglior reparto arretrato a causa delle due reti inferte dal PEC: 9 i gol incassati rispetto agli 8 dell’AZ che, peró, deve ancora scendere in campo nel 12° turno. Proprio la difesa ha fatto tremare Ten Hag con due disattenzioni che hanno portato il parziale di 3-0 a 3-2: il calo di attenzione non é un buon segno in vista del match contro il Chelsea in Champions. Probabilmente, la prima frazione di gioco, ha fatto rilassare eccessivamente gli ospiti che si sono permessi il lusso di abbassare la guardia: errore grave che in Europa potrebbe costare caro. Adesso, l’Ajax dovrá ospitare il Chelsea per vendicarsi dell’1-0 subito a Stamford Bridge.