In Premier League, a meno di un mese dall’inizio del campionato, le squadre stanno facendo di tutto per completare le rispettive rose. Il Newcastle, con l’obiettivo di raggiungere la salvezza nel modo più tranquillo possibile, vuole regalare a Steve Bruce un giocatore esperto; il profilo individuato è quello di Andy Carroll, attaccante di sicuro affidamento. Il classe 1989, attualmente svincolato, ha lasciato il West Ham dopo sette stagioni. Esperienza non felicissima specie nell’ultimo anno e mezzo a causa di continui problemi alla caviglia. Le condizioni fisiche dell’attaccante non sembrano però spaventare il Newcastle: Carroll potrebbe tornare dove ha vissuto, in totale, quattro stagioni.

Andy Carroll e la voglia di rimettersi in gioco

Il miglior periodo della carriera di Andy Carroll va dal 2008 al 2011 quando, con la maglia del Newcastle, ha realizzato trentacinque goal in ottantasette partite. Un rendimento valutato quarantuno milioni di euro dal Liverpool quando i Reds decisero di investire sul gigante di Gateshead; il trasferimento ad Anfield non ha portato alla carriera dell’attaccante la crescita sperata. Dalla stagione 2011, infatti, le statistiche di Carroll sono sensibilmente calate complici i continui problemi fisici che hanno colpito il giocatore. Carriera al capolinea? Probabilmente no visto che il Newcastle sembra voler offrire un’altra chance a chi per quattro anni ha dato tutto per i Magpies.

Quale può essere il contributo di Andy Carroll nella rosa di Steve Bruce? Sicuramente ha l’esperienza necessaria per guidare i compagni nei momenti più complicati della stagione (e in Premier League nessuna gara è semplice). A livello tecnico uno con la sua capacità di tenere palla e far salire la squadra fa sempre comodo; sulle palle inattive è un pericolo costante per la difesa avversaria. I dubbi sulla condizione fisica restano ma la voglia di riscattarsi con la maglia che lo ha reso grande potrebbe fare la differenza.