Un sei a zero che non ammette repliche. Serviva una reazione dopo il passo falso in Bundesliga sul campo del Lipsia e reazione è stata; troppo Dortmund per un Legia Varsavia che si fa notare solo per la coreografia realizzata dal pubblico di casa. In campo solo una squadra ed è quella di Thomas Tuchel; le “Die Wespen” dominano in lungo e in largo e portano a casa un successo ampiamente meritato. Da segnalare la serata d’oro dei centrali del Dortmund entrambi a segno nel dominio dei gialloneri.

Dortmund sei primo

Una vittoria esagerata quella del Borussia Dortmund che annienta il Legia Varsavia con una prova di forza impressionante. Se erano sorti dubbi sulla caratura della squadra, la prova di oggi li ha spazzati via tutti. I ragazzi di Tuchel sono entranti in campo con la voglia di vincere e hanno messo subito la gara sui binari giusti con la rete di Götze. A quel punto è salita in cattedra la difesa delle “Die Wespen” che prima con Papastathopoulos e poi con Bartra ha ipotecato la vittoria. Il Dortmund però ha continuato a giocare e a segnare (di Guerreiro, Castro Aubameyang le altre marcature); ora i ragazzi di Tuchel sono primi nel loro girone a pari punti con il Real ma davanti per la differenza reti. Dopo questa prima giornata tutto lascia pensare che la doppia sfida con gli spagnoli sarà determinante per decidere la capolista del gruppo F.

Sfida Real

Il ventisette settembre al “Signal Iduna Park” andrà in scena una sfida stellare tra due grandi squadre del calcio mondiale. La sfida al Real Madrid fa tornare dolci ricordi ai tifosi del Dortmund che sognano un’altra notte come quella del 24 aprile 2013; in quell’occasione il Borussia stravinse quattro a uno, stavolta non sappiamo come finirà ma sicuramente ci sarà da divertirsi. Gli uomini di Tuchel giocano un gran calcio mentre i ragazzi di Zidane hanno dimostrato, contro lo Sporting, di poter vincere le partite in qualsiasi momento. Götze contro Ronaldo, Aubameyang contro Morata: mancano due settimane alla sfida clou, ma l’acquolina in bocca già è tanta.

Legia, sei solo questo?

Ok la forza superiore dei tedeschi ma dalla squadra polacca ci si aspettava qualcosa di più; molli, senza cattiveria e con poca voglia di contrastare una corazzata come quella del Dortmund. L’unica cosa per cui si è notata la squadra di Hasi è stata fatta dai tifosi: bellissima la coreografia iniziale che però non è servito ad aiutare una squadra che in campo è stata travolta dalla potenza del Borussia.

Buona la prima per gli uomini di Tuchel che partono con il piede giusto in Champions League. Tra due settimane la sfida, che probabilmente deciderà un pezzo di primo posto