RISULTATI PREMIER LEAGUE – Tanti goal e un gradevole spettacolo in questa 19° giornata di Premier League, che chiude di fatto il girone d’andata. Nelle prime cinque partite non sono mancate le sorprese: si confermano il Tottenham e lo Stoke City, mentre rallenta il Crystal Palace. Trionfo fondamentale per il WBA, mentre va ancora male l’Aston Villa, che sembra non avere più chance di salvezza.

EVERTON-STOKE CITY 3-4 [16′ e 45′ Shaqiri (S), 22′ e 64′ Lukaku (E), 71′ Delofeu (E), 80′ Joselu (S), 90’+1′ Arnautovic (S)]

Vittoria rocambolesca per lo Stoke City, che si regala il secondo trionfo consecutivo sul campo di uno sprecone e distrattissimo Everton, che perde alcuni punti fondamentali per la rincorsa alle zone europee. Si comincia e al quarto d’ora è subito lo Stoke a portarsi in vantaggio con Shaqiri, imbeccato splendidamente in area da Arnautovic. La reazione dei Toffees non si fa attende e sei minuti dopo arriva il pareggio di Lukaku, sul filo del fuorigioco. Allo scadere del primo tempo sono ancora i Potters a portarsi in vantaggio, grazie ad un delizioso pallonetto di Shaqiri, lanciato a rete da Bojan, che si infila sul palo più lontano. Nella ripresa sale l’intensità degli uomini di Martinez che rimontano il match: ci pensano la quindicesima rete stagionale di Lukaku, che controlla di petto su invito di Cleverley e raggiunge Jamie Vardy in vetta alla classifica marcatori, e un guizzo vincente da due passi di Naismith. Sembra tutto chiuso, ma l’Everton si complica notevolmente la vita: all’80’ arriva la terza rete dello Stoke, con Joselu che approfitta di una uscita errata di Howard per mandarla al volo sul palo più lontano, mentre al 91′ un fallo di Stones su Arnautovic in area regala un rigore ai Potters, prontamente trasformato dall’ex Inter. Calcio-Champagne nel pomeriggio di Goodison Park: questo Stoke City potrà dare fastidio a tutti fino alla fine.

NORWICH CITY-ASTON VILLA 2-0 [24′ Howson, 87′ Mbokani]

Nella sfida salvezza del Carrow Road trionfa il Norwich con un 2-0 rifilato ai danni dell’Aston Villa. Gara complessivamente controllata dai Canaries, aiutati dal tiro al volo di Howson, che sorprende il portiere Guzan, e dal colpo di testa di Mbokani, pescato da Hoolahan. Il Norwich sale a 20 punti, portandosi a +3 dalla zona retrocessione, mentre l’Aston Villa resta fermo a 8 punti, a -11 dal quartultimo posto. Il bottino molto magro: il Derby County 2007-2008, che retrocesse con il record negativo di 11 punti, chiuse il girone d’andata a sei punti.

CRYSTAL PALACE-SWANSEA CITY 0-0

Pareggio a reti inviolate fra il Crystal Palace e lo Swansea. Partita piuttosto maschia e sostanzialmente equilibrata, con numerosi falli da entrambe le parti. Le occasioni più pericolose capitano sui piedi degli Eagles, ma Fabianski è reattivo e compie due prodezze decisive. Il Palace conquista il sesto risultato utile consecutivo e resta inchiodato al quinto posto, con quattro lunghezze di ritardo dalla zona Champions League. Lo Swansea, alla seconda partita con Alan Curtis in panchina, raccoglie un punticino utile per la salvezza giungendo a quota 19.

WATFORD-TOTTENHAM HOTSPURS 1-2 [17′ Lamela (T), 41′ Ighalo (W), 89′ Son (T)]

Vittoria in extremis per il Tottenham sul campo del Watford, che raccoglie tre punti fondamentali per raggiungere il terzo posto. Vantaggio Spurs grazie a Lamela, che concretizza al meglio un contropiede partito dalla trequarti con Kane. La reazione del Watford non si fa attendere e sul finire del primo tempo arriva il pareggio con il solito Ighalo, bravo a controllare in area e a depositare in rete il suo 14° goal stagionale. Nella ripresa gli Hornets restano in 10′ per via dell’espulsione rifilata ad Ake. Dopo un assalto durato per quasi tutta la seconda frazione, arriva allo scadere il vantaggio del Tottenham con un colpo di tacco di Son, che chiude il match e regala il trionfo all’undici di Pochettino, giunto alla terza vittoria consecutiva. Si ferma a cinque la striscia di risultati positivi per il Watford, che resta comunque al settimo posto con 29 punti.

WEST BROMWICH ALBION-NEWCASTLE 1-0 [78′ Fletcher]

Vittoria di misura del WBA, che batte il Newcastle e chiude il girone d’andata lontano dalle zone calde, a +6 dal terzultimo posto. Gara nettamente dominata dai Baggies, che trovano la via del gol solamente al 78′, grazie ad un colpo di testa di Fletcher che sorprende un distratto Darlow. Successo, che non arrivava da cinque giornate, che condannano sempre più i Magpies di Steve McClaren, terzultimi con 17 punti e a secco da tre turni. Il mercato di gennaio sarà fondamentale per il Newcastle, ancora una volta alle prese con la lotta salvezza nonostante le ingenti spese della sessione estiva.