L’Ajax si trova la strada spianata verso la conquista dell’Eredivisie: un successo nella diciannovesima giornata potrebbe portare ad intravedere il titolo con tutte le inseguitrici che inciampano e perdono terreno. L’unica a tenere il passo è il Psv, mentre il Vitesse viene travolto da Giakoumakis, il Feyenoord dall’Heerenveen e l’AZ, di misura, dall’Utrecht all’AFAS Stadion. Una corsa con 7 partecipanti si sta restringendo gara dopo gara e, adesso, c’è solo il Psv a dare fastidio a Ten Hag.

L’EREDIVISIE SI DELINEA: VITESSE SCONFITTO DAL VENLO, FEYENOORD IN CRISI E AZ ALTALENANTE

Tutte le pretendenti al primato in Eredivisie steccano pesantemente il turno infrasettimanale mostrando i tanti limiti tecnici e di mentalità: con un successo contro il Willem II, l’Ajax potrebbe ulteriormente allungare in testa alla classifica con il solo Psv a tenere il passo dell’armata di Ten Hag che ha l’occasione di mettere una prima mano sullo Schaal.

Giakoumakis Eredivisie

Copyright:xFotostandx/xvanxderxVeldenx

Il crollo più brutto arriva da Venlo, precisamente dal De Koel con il Vitesse travolto letteralmente dai padroni di casa con un Giakoumakis in stato di grazia che è riuscito ad entrare nella storia dell’Eredivisie: 4-1 il risultato finale con il greco autore di un poker, il secondo in campionato dopo quello all’Ado den Haag. Insieme a Suarez è l’unico ad aver raggiunto questo traguardo: due gare con 4 realizzazioni nella competizione olandese. Solo nel primo tempo, l’attaccante aveva messo a segno una tripletta che aveva tagliato le gambe agli ospiti: Letsch ha provato ad inserire Broja che ha accorciato le distanze, ma Giakoumakis ha chiuso i conti e la partita: adesso, il club di Arnhem, si trova 3° a tre punti dall’Ajax che potrebbe aumentare il gap a 6. Cosa non ha funzionato? Soprattutto la difesa, incapace di arginare l’attaccante del Venlo e in completa confuzione, cosa che non si vedeva da tantissimo tempo. Per i padroni di casa c’è da sottolineare anche l’ottima prova di Machach che è riuscito a realizzare ben 3 assist vincenti, nella prima frazione di gioco, per la punta greca.

Delude invece l’AZ che, dopo la bella vittoria contro il Feyenoord nello scorso weekend, crolla all’AFAS Stadion contro un Utrecht

Heerenveen Eredivisie

xVIxANPxSportx xxANPxIVx 427641290

tutt’altro che brillante in questa stagione. Nelle ultime partite, i biancorossi ospiti hanno cambiato passo inanellando così la terza vittoria consecutiva: terzo clean sheet di fila che sottolinea l’ottimo lavoro sul reparto arretrato, spesso messo in crisi dalla pressione degli avversari. Un passo falso pesante per la rosa di Jansen che vede allontanarsi ancora di più la testa della classifica: al momento ci sono 7 punti che potrebbero trasformarsi in 10 in caso di vittoria degli ajacidi. Dopo un avvio di stagione complicato, l’AZ continua ad avere un passo altalenante che ne sta minando il suo obiettivo europeo. Sia al Feyenoord che al club di Alkmaar si sta avvicinando pericolosamente il Groningen che vuole essere un’outisider per tornare a giocare sui campi europei. Van de Streek è la firma che ha portato l’Utrecht a strappare i 3 punti e a risalire nella classifica, con il Twente a portata di mano.

Utrecht Erdivisie

xVIxANPxSportx xxANPxIVx 427637257

Infine chiudiamo con la crisi nera del Feyenoord: i ragazzi di Advocaat inanellano la terza sconfitta consecutiva in Eredivisie con una difesa che si è completamente trasformata nelle ultime uscite, con prestazioni da dimenticare. Il 2021 è iniziato nel peggiore dei modi per il tecnico olandese che ha incassato ko da Ajax, AZ Alkmaar e, ora, Heerenveen. Nel prossimo weekend ci sarà lo scontro con il Psv, anche se di questo passo la vetta resta più lontana che mai. I frisoni sono cinici e spietati: dopo appena un’ora di gioco il risultato è già di 3-0 con le marcature di Veerman, Bochniewicz e Van Bergen. Dopo 11 gare senza successo, i biancocelesti tornano ad assaporare la gioia del trionfo contro un avversario in netta difficoltà: i Rotterdammers stanno pagando tanto sotto il lato difensivo con 7 reti in cassate in 3 partite passando da migliore retroguardia del’Eredivisie alla terza, condivisa con il Psv (19 reti incassate). Questo ko brucia ulteriormente con l’Ajax che resta a 9 punti di distanza e che potrebbe portarsi a 12, sblanzando il club di Rotterdam fuori dalla corsa al titolo in modo definitivo.