Primo posto e qualificazione da testa di serie: l’Ajax vince anche contro il Besiktas, blinda la vetta del girone C e si gode un’altra prestazione eccezionale di Haller che sigla una doppietta. L’attaccante ivoriano aggancia, in testa alla classifica marcatori, Lewandwski con 9 reti in 5 partite: un percorso incredibile per i ragazzi di Ten Hag che, adesso, posso pensare interamente al campionato dove sono primi a pari punti con il Psv.

HALLER NON SI FERMA: L’AJAX CHIUDE PRIMO NEL GRUPPO C

L’Ajax, con una gara di anticipo, chiude da primatista il gruppo C e vola agli ottavi da finale da testa di serie: una bellissima impresa quella di Ten Hag che è riuscito a tenere a distanza il Dortmund, vero favorito alla vetta. Tutto merito anche di Haller, l’attaccante che sta dimostrando di aver ritrovato quella vena realizzativa che gli aveva permesso, dopo l’Utrecht, di tentare fortuna in Europa con il Francoforte e, successivamente, con il West Ham.

Contro il Besiktas, fanalino di coda, la gara è più ostica del previsto con un Vodafone Park unito e pronto ad incitare i propri begnamini: la spinta dello stadio si sente e la prima frazione di gioco si chiude a favore dei padroni di casa grazie al gol di Ghezzal, uno dei pochi ad aver superato Pasveer che ha subito solo 3 centri in 5 partite. Nella ripresa, Ten Hag scuote i suoi e la reazione è immediata con Haller vero protagonista della rimonta: la punta sigla una doppietta in un quarto d’ora che vale il trionfo e la quinta vittoria consecutiva degli ajacidi. L’Ajax è ancora a punteggio pieno con 16 gol all’attivo, una media di 3 realizzazioni ad incontro. L’ivoriano, invece, sale a quota 9 marcature e sale in testa alla classifica marcatori, condivisa con l’immortale Lewandowski: un risultato straordinario viste le difficoltà avute con la maglia del West Ham nell’ultima avventura fuori dall’Eredivisie.

L’Ajax domina il girone C, si qualifica con una giornata di anticipo come primo e con 15 punti in 5 gare. L’attacco e la difesa sono i migliori del gruppo: la retroguardia è anche la migliore della Champions insieme a quella del Bayern Monaco, dell’Inter e del Real Madrid. Il reparto offensivo, invece, è secondo solo a quello dei tedeschi di Bavieria che sono a quota 19. Un passo incredibile che mette in evidenza il grande passo avanti in Europa da parte degli olandesi che, adesso, possono dedicarsi solo al campionato: dopo la sesta giornata si penserà al sorteggio che decreterà il primo avversario nella fase ad eliminazione diretta per Ten Hag.