biettivo raggiunto anche quest’anno: il Valladolid centra per la seconda stagione consecutiva la permanenza in Liga, grazie a un campionato gestito in pura tranquillità che ha saputo anche dare delle belle soddisfazioni. Sono 42 i punti a fine anno per la squadra che ha come presidente Ronaldo, capace anche di strappare un prestigioso pari al Bernabéu. Scopriamo i volti della stagione

I migliori del Valladolid

Sergi Guardiola

Uno degli attaccanti girovaghi del calcio spagnolo, passato anche per il calcio australiano dopo aver fatto la spola nelle serie inferiori. La sua occasione in Liga l’ha sfruttata bene e a fine anno è stato il miglior marcatore della squadra con 8 reti. Centravanti mobile dotato di una buona visione della porta, merita altre chance nel massimo campionato.

Mohammed Salisu

Il ghanese rappresenta un’autentica sicurezza: nonostante sia solo un classe 1999 ha disputato una stagione da grande protagonista, alternandosi tra il ruolo di mediano e quello di centrale di difesa. Fisico e potenza sono le sue armi, per un possibile grande oggetto di mercato.

Javi Moyano

L’esperienza che serviva alla squadra: inizialmente si pensava potesse essere un rincalzo, poi si è preso la fascia destra ed è stato un grande protagonista della stagione. Terzino prudente che dà equilibrio a una squadra che non si può permettere di sbilanciarsi troppo; nonostante i 34 anni è sempre una risorsa affidabile.

javi moyano
(Photo by Angel Martinez/Getty Images)

Peggiori

Hatem Ben Arfa

La sua carriera sembra essersi ormai arenata: nonostante un talento da grandissimo calciatore non ha trovato il suo spazio neanche al Valladolid. Annata sfortunata anche questa, tra i tanti infortuni e una condizione fisica inesistente, che lo hanno portato a giocare la miseria di 5 partite. Doveva essere un valore aggiunto, è stato un limite della rosa.

Pedro Porro

Una delle grandi delusioni della stagione. Arrivato dal Manchester City con l’obiettivo di valorizzarsi si è ritrovato più volte in panchina che in campo: sembra essere un terzino destro dalle grandi prospettive, ma stagioni così non possono che ridimensionarlo.

sandro ramirez
(Photo by Octavio Passos/Getty Images)

Sandro Ramírez

Altro talento totalmente smarrito del calcio spagnolo: chissà dove è finito quel calciatore dotato di un tiro fuori dal comune che faceva ben sperare sia ai tempi del Malaga che in nazionale Under 21. Impatto zero sulla stagione.