Il turno infrasettimanale di Liga si apriva al Coliseum Alfonso Perez dove il Getafe ospitava l’Atletico Madrid. I padroni di casa, ancora a secco di vittorie, cercavano i primi tre punti per svoltare una stagione iniziata nel peggiore dei modi. Situazione non semplice nemmeno per i Colchoneros; i campioni in carica, nonostante i soli tre punti dal Real capolista, sono ancora in fase di rodaggio e avevano bisogno di una prestazione convincente dopo qualche titubanza di troppo. in un derby decisamente elettrico. La reazione tanto attesa è arrivata più di nervi che di idee; Luis Suarez, con una doppietta, ribalta il Getafe e regala tre punti pesantissimi al suo Atletico. Per i ragazzi di Miguel non si sblocca la situazione in classifica con il club fermo a zero punti.

Atletico Madrid, finali da campioni

Villarreal, Espanyol, e Getafe. L’Atletico Madrid, con il successo di questa sera, conquista il quinto punto nei finali di gara; testimonianza di come questa squadra abbia un carattere infinito ma soprattutto una serie di risorse in grado di cambiare la partita in qualsiasi momento. Oggi dalla panchina non ha inciso nessuno considerando come il protagonista della serata sia stato Suarez. L’attaccante, non ancora al meglio della condizione, ha avuto quattro occasioni realizzando due gol. Giocatore straordinario a cui non si può concedere nemmeno un centimetro. Successo importante per la classifica ma l’Atletico deve ancora migliorare per conquistare nuovamente il titolo.

Getafe, il cuore non basta

Dopo diciannove incontri il Getafe è riuscito a segnare un gol al Cholo Simeone; rete purtroppo inutile ai fini del risultato finale che è la cosa più importante. Questa sera, infatti, è arrivata la sesta sconfitta consecutiva; una prestazione di voglia, cuore ma con poca qualità. La situazione è decisamente complicata e ora la posizione del tecnico è tutt’altro che tranquilla