Balotelli, doppietta all’esordio. Un nuovo inizio?

Buona la prima per Mario Balotelli che all’esordio con il Nizza realizza una doppietta e regala tre punti preziosi ai “Les Aiglons“, che grazie a questo successo salgono a dieci punti e raggiungono il Monaco in vetta alla classifica della Ligue 1. La speranza che sia la volta buona per l’attaccante italiano di tornare grande protagonista è tanta, ma occorre andare cauti visto che Balotelli, in questi anni, di occasioni ne ha sprecate veramente troppe. Ma nella vita, mai dire mai

Balotelli, una doppietta per Garibaldi

Appena arrivato a Nizza, Balotelli ha esordito così “Ciao Nizza, mi manda Garibaldi“; l’ennesima “follia” di un ragazzo che non è mai riuscito ad esprimere in toto il suo enorme potenziale. L’Europeo del 2012 resta sicuramente il punto più alto della carriera di super Mario; una carriera che poteva essere costellata da tanti successi ma che invece ha visto Balotelli al centro di polemiche e gossip. Ovunque è andato non ha lasciato un bel ricordo: Inter, City, Milan e Liverpool si sono “liberate” del’attaccante e del suo pesante ingaggio senza troppi problemi. Sembrava destinato a prendersi un anno sabbatico, lontano dal campo ed invece è arrivato il Nizza che a Balotelli ha dato la possibilità di ripartire. La doppietta all’esordio è un buonissimo inizio ma ora sta al giocatore dare continuità; il tempo degli errori è finito e poi, uno sponsor come Garbiladi, non può essere deluso.

Balotelli, l’ultima occasione

La sensazione è che questa sia veramente l’ultima possibilità per Balotelli; dopo aver deluso in Italia e Inghilterra, la Francia è l’ultima occasione per uno che non vuole mollare ma dimostrare di essere ancora vivo. Sarebbe un peccato che un talento puro come il suo non fosse sfruttato a pieno a causa di un carattere troppo particolare. Lucien Favre vuole riuscire nella difficile missione di far tornare l’attaccante italiano ai livelli che gli competono; se dovesse riuscirsi oltre al Nizza ne gioverebbe tutto il movimento calcistico che ha voglia di ritrovare il vero Balotelli.

E’ tornato Balotelli e lo ha fatto alla sua maniera. La speranza per il Nizza è che l’ex Liverpool si impegni ad essere esclusivamente un calciatore, perché solo così i “Les Aiglons” potrebbero coltivare un sogno. Ora è vietato parlare, un domani forse.

Impostazioni privacy