La vittoria del Real Madrid metteva ulteriore pressione ad un Barcellona non proprio nel migliore stato di forma (due pareggi consecutivi, per due a due, contro Celta Vigo e Atletico Madrid). I blaugrana, per provare a tenere in piedi la Liga, dovevano per forza di cose prendersi i tre punti; il Villarreal, una delle squadre più in forma da quando si è ripreso a giocare, cercavano il successo in ottica quarto posto. I ragazzi di hanno interpretato il match in maniera differente rispetto alle ultime uscite; atteggiamento che ha consentito al Barca di conquistare una vittoria fondamentale per la classifica ma sopratutto a livello psicologico.

Villarreal, sconfitta che mette a rischio la Champions

Il quarto posto, qualora domani sera il Siviglia dovesse fare il proprio dovere contro l’Eibar, scivolerebbe a sei punti. Distanza importante a quattro giornate dalla fine del campionato; il Villarreal, però, ha il dovere di provarci fino alla fine. Squadra bella, con una precisa identità ma che questa sera non è riuscita a mettere sul campo la solita intensità sia per una fisiologica stanchezza sia per l’avversario. Moreno e compagni cadono dopo sei risultati utili consecutivi; una sconfitta pesante per le ambizioni Champions ma che non deve influire negativamente su una stagione più che positiva.

Barcellona, tre punti per continuare a sperare

Serviva un successo per ritrovare serenità e allontanare tutte le polemiche nate in queste settimane; Setien si è affidato al tridente originale, quello composto da Messi-Suarez-Griezmann, senza nessun stravolgimento. I risultati si sono visti con gli attaccanti tutti protagonisti (l’argentino ha servito due assist e fornito la solita prestazione di alto livello) e un gioco sicuramente diverso rispetto a quello visto nelle ultime due partite. I tre punti conquistati all’Estadio de la Ceramica consentono al Barcellona di continuare a sperare nel primo posto; la rincorsa al Real sembra impossibile ma i blaugrana hanno l’obbligo di provarci fino alla fine.