Una vittoria preziosissima, quella conquistata dal Bayern Monaco questa sera: che quella contro il Bayer Leverkusen sarebbe stata una sfida importantissima in ottica Meisterschale si sapeva. Meno certo era come un Bayern privo di Lewandowski avrebbe potuto affrontare la partita più importante della stagione. Un gol di un ritrovato Choupo-Moting e un gol del leader Kimmich, invece, sono riusciti a far dimenticare per una serata il polacco.

Il Bayern, infatti, ha dominato la partita sin dai primi minuti, imponendo il proprio ritmo ad un Bayer sin troppo remissivo, che, non a caso, ha subito i due gol che poi hanno deciso la gara nel primo quarto d’ora: uno shock da cui la formazione allenata da Wolf non si è più ripresa, come testimoniano gli appena 4 tiri nello specchio della porta difesa da Neuer. Da sottolineare, quindi, il gran lavoro svolto dalla linea difensiva bavarese, che è riuscita a contenere alla perfezione i velocisti delle Aspirine, limitando quasi tutte le folate offensive Diaby e Bailey e rendendo sterile il comunque prezioso lavoro di Schick.

I 3 punti ottenuti oggi, quindi, hanno un peso specifico enorme nella stagione del Bayern Monaco: grazie a questa vittoria, infatti, la squadra di Flick si è portata a 10 punti dal Lipsia secondo, tanto che già nel prossimo turno potrebbe arrivare la certezza matematica della vittoria del Meisterschale. Un trionfo assoluto per la compagine bavarese, che, pur avendo vissuto una stagione turbolenta tanto dal punto di vista dei risultati quanto dal punto di vista della “panchina”, porterebbe a casa il nono titolo nazionale consecutivo.

Ciononostante, Rumenigge e Salihamidžić non possono dormire sogni tranquilli, dato che quasi sicuramente non sarà Flick a guidare il Bayern Monaco nella prossima stagione calcistica: per questo motivo, i vertici della società si sono messi alla ricerca di un suo sostituto, individuandolo proprio nell’allenatore del Lipsia, Julian Nagelsmann, che si inserirebbe alla perfezione in un progetto giovane e in via di rinnovamento come quello bavarese.