Bayern-Real, Cristiano Ronaldo conquista l’Allianz

Nella notte delle stelle brilla la più luminosa, quella di Cristiano Ronaldo: è il fenomeno portoghese a decidere la partita con una doppietta e causando l’espulsione di Javi Martinez che ha tagliato le gambe del Bayern. In vista della gara del ritorno quella del pallone d’oro è una doppietta che pesa come un macigno perché indirizza, e non poco, la questione qualificazione. Agli uomini di Ancelotti servirà una piccola impresa per ribaltare il risultato di questa sera.

Bayern, Vidal crea e distrugge

L’assenza di Lewandowski ha influito troppo. Le aspettative sui bavaresi per questa gara erano alte; i ragazzi di Ancelotti stavano attraversando il miglior momento della stagione e avevano preparato questa gara nei minimi dettagli. La Champions era l’obiettivo primario (visto gli anni di dominio in Bundesliga); purtroppo per il Bayern il calcio non è una scienza esatta e l’equazione “preparare una gara=vincere” si verifica poche volte. La sconfitta per due a uno complica di molto il cammino verso la semifinale. Nel risultato ha influito l’espulsione di Martinez (due ammonizioni in poco minuti) ma soprattutto l’assenza di Lewandowski che ha impedito al Bayern di fare il solito gioco.

Real Madrid, Cristiano Ronaldo trascina le Merengues

Partita semplicemente mostruosa per il fenomeno portoghese che trascina il Real ad una vittoria fondamentale un chiave qualificazione. Con questo due a uno la semifinale è più vicina, considerando che il ritorno si gioca al Bernabeu e che i ragazzi di Zidane ritroveranno Pepe e Varane. L’uomo di cui il Real non può fare a meno, però, è Cristiano Ronaldo, autore di un goal (il primo) pazzesco e di una prestazione da vero numero uno. Il giorno dopo in cui Messi fallisce un importante appuntamento europeo, CR7 scrive un’altra pagina di storia del Real e ora la strada verso la dodicesima è meno tortuosa

Impostazioni privacy