Bologna, la Champions è ufficiale, ma occhio al mercato: ecco chi può partire

Adesso è tutto vero: il Bologna, dopo 59 anni di assenza, torna in Champions League. Il mercato, però, continua a spaventare i tifosi: ecco chi potrebbe partire

Il Bologna, a partire da ieri sera, complice la sconfitta della Roma a Bergamo per 2-1 contro l’Atalanta, è ufficialmente qualificata alla prossima edizione della UEFA Champions League dopo quasi 60 anni di assenza. Proprio ieri sera, una folla di tifosi rossoblù si è riunita a Piazza Maggiore in attesa della fine di Atalanta-Roma, e al triplice fischio l’atmosfera in piazza è diventata elettrica, con anche alcuni giocatori del Bologna che hanno deciso di scendere in piazza per festeggiare insieme ai propri sostenitori. La gioia a Bologna in questi giorni è, comprensibilmente, incontenibile, ma l’ombra del mercato continua a spaventare i felsinei. Ecco chi potrebbe partire e il piano della dirigenza per evitare le cessioni dei top.

Da Thiago Motta a Zirkzee: ecco chi potrebbe lasciare il Bologna in estate

Il Bologna è la vera sorpresa di questa stagione. La qualificazione in Champions League, però, non è un “miracolo sportivo”, ma il risultato di un processo di valorizzazione dei giovani, di un mercato fatto a misura del proprio mister e di programmazione, con il direttore tecnico Sartori che ha svolto un grandissimo lavoro dal punto di vista dirigenziale. Ora, però, tutti i top club guardano in casa rossoblù per accaparrarsi prezzi pregiati per la prossima stagione. Ed è proprio il mercato a preoccupare i tifosi del club emiliano: chi potrebbe partire in estate?

Thiago Motta
Thiago Motta | Instagram @bolognafc1909 – Footbola

Thiago Motta

La Juventus sta considerando Thiago Motta come possibile sostituto di Allegri, e il futuro dell’allenatore rimane ancora incerto. Le ultime notizie danno il mister italo-brasiliano sempre più vicino a sedersi proprio sulla panchina dei bianconeri nella prossima stagione, ma resta viva la possibilità che, con la conquista della Champions, possa decidere di fare un altro anno sulla panchina che ha fatto le sue fortune.

Zirkzee

Anche il capitolo Zirkzee resta tutto da definire e tiene in ansia i tifosi felsinei. Il Bayern Monaco potrebbe considerare il riacquisto dell’olandese per 40 milioni di euro, ma al momento sembra concentrato sul trovare il nuovo allenatore per la prossima stagione. Nel frattempo, Juventus, Milan e Inter si contendono il ruolo di favorita per l’acquisto del giocatore, mentre in Premier League l’Arsenal starebbe pensando di intromettersi.

Le parole di Di Vaio sul mercato

Per cercare di placare le ansie dei tifosi del Bologna e le voci di mercato è intervenuto Marco Di Vaio, il direttore sportivo dei rossoblù, il quale, ai microfoni di Radio Serie A, ha dichiarato: “Ci prepariamo alla prossima estate sapendo che il mercato sarà lungo, ma con l’idea di confermare più giocatori possibili con la volontà di portare avanti questo gruppo che ha delle basi solide e forti”.

Il DS ha poi continuato: “Il primo passaggio sarà quello con il Mister che ha portato alla ribalta questo gruppo straordinario. Vogliamo continuare a dare continuità con il lavoro straordinario che sta facendo tutto lo staff per poter continuare a fare bene e a sognare”. “Sul mercato – ha proseguito – mi rifaccio a quanto detto dal nostro amministratore qualche settimana fa: noi siamo sempre andati in campo con la mentalità e la testa per continuare a fare bene nonostante si parlasse di noi più in merito alle partenze di giocatori e mister piuttosto che ai risultati del campo. Siamo una società solida economicamente e con un enorme patrimonio umano con progetti e obiettivi ben chiari in testa. Abbiamo la volontà di confermarci nel campionato italiano e di confrontarci con le realtà europee avendo il supporto dei nostri migliori giocatori. Sappiamo che il mercato è particolare e ci sono sempre tante novità”.

L’intenzione della dirigenza del Bologna è, quindi, quella di tenere sia Thiago Motta, sia tutti i migliori giocatori della prossima stagione. Però, come confermato da Di Vaio stesso, il mercato è lungo e imprevedibile, motivo per cui non ci resta altro che aspettare e osservare gli sviluppi.

Impostazioni privacy