Borussia M.: ecco Christensen. Werder travolto

Al Borussia-Park va in scena il classico anticipo del venerdì che vede di fronte il Borussia Monchengladbach e il Werder Brema Momenti decisamente opposti per le due squadre: gli uomini di Schubert vogliono vincere per andare quarti e sfruttare gli scontri diretti del sabato (Schalke-Wolfsburg, Hertha-Dortmund, Bayer Leverkusen-Bayern Monaco). I “Die Grun-Weiben”, invece, sono a 2 punti dallo Stoccarda e dalla salvezza e vogliono vincere per mettere pressione proprio alla squadra di Kramny, impegnata domani contro il Francoforte.

BORUSSIA MONCHENGLADBACH-WERDER BREMA 5-1 (12’Stindl, 31 e 50′ Christensen, 56′ rig Pizarro, 69′ rig Raffael, 88′ Nordtveit)

 

Borussia-Werder è la sfida tra le due peggiori difesa della Bundesliga e, statisticamente parlando, tra i due portieri che hanno effettuato meno parate in relazione ai tiri subiti. Si prevede spettacolo. Le attese non vengono deluse; infatti, dopo appena 6 minuti di gioco ci sono già due occasioni (una per parte). Le “Die Fohlen” spingono e al 12′ sbloccano la partita con Stindl (6 goal in carriera per lui al Werder) dopo una bella azione favorita, però, da una fase difensiva rivedibile del Werder. La partita resta gradevole con i padroni di casa che vogliono il raddoppio  e gli ospiti sempre attivi soprattutto da fuori area con Fritz e Pizarro. Al 28′ splendida azione degli uomini di Schubert che, dopo una ragnatela di passaggi, sfiorano il 2-0 con Hazard; raddoppio che arriva al 31′ con Christensen dopo un’altra bella azione. Sul finire del primo tempo i padroni di casa sfiorano il 3-0. La ripresa inizia fortissimo: dopo soli 5 minuti arriva il 3-0 del Borussia, ancora con Christensen che, su calcio d’angolo battuto da Raffael, svetta più alto di tutti e sigla la sua doppietta personale. La squadra di Skripnik accusa il colpo e rischia in due occasioni di subire il quarto goal, poi al 55 Oztunali si guadagna un calcio di rigore che Pizarro trasforma con freddezza siglando il suo 182 goal in Bundesliga in 400 partite. A questo punto gli ospiti spingono maggiormente e hanno anche una grande occasione con Pizarro, che avrebbe potuto riaprire la partita; al 69′ però il Borussia, per un fallo di Vestergaard su Dahoud, si procura un calcio di rigore che Raffael trasforma nonostante Wiedwald avesse intuito la direzione del tiro. Prima della fine della partita arriva anche la gioia per il capitano delle “Die Fohlen”, Nordtveit, che al 43′ con uno splendido pallonetto sigla il definitivo 5-1. Ora gli uomini di Schubert sono quarti a 32 punti e possono giocarsi un posto per i preliminari della prossima Champions League; diversa la situazione per il Werder, che con questa sconfitta resta terzultimo a 19 punti e domani rischia di vedere aumentare i punti dalla salvezza.

 

Impostazioni privacy