Al Borussia Dortmund è iniziata una nuova era, quella targata Marco Rose; il tecnico, ex Gladbach, eredita una squadra che nell’ultima fase della scorsa Bundesliga aveva trovato la quadratura giusta ottenendo la qualificazione alla Champions League e la vittoria in finale di DFB-Pokal. Risultati da cui il BVB vuole ripartire per provare a costruire un qualcosa di importante; missione che sembra piuttosto complicata considerando la partenza di Sancho. Il talento inglese, reduce dal secondo posto all’europeo, è stato uno dei punti di forza del Dortmund e la sua cessione (si parla di Malen come sostituto) rappresenta un problema non da poco.

Borussia Dortmund, tentare l’impresa

Il Borussia Dortmund sono anni che prova a competere con il Bayern Monaco per conquistare il Meisterschale; impresa mai riuscita per tanti fattori tra cui la mancata continuità e la poca forza mentale. Questo è il primo punto su cui Rose dovrà lavorare nel tentativo di minare la sicurezza dei bavaresi. Oltre all’aspetto caratteriale è importante, ovviamente, il lato tecnico e da questo punto di vista l’addio di Sancho è quasi impossibile da colmare; il talento inglese aveva trovato una grandissima intesa con Håland formando una delle coppie offensive più forti in circolazione.

L’attaccante norvegese è uno dei pezzi pregiati di questo mercato e, nonostante il difficile momento economico che sta passando il calcio, non mancano gli estimatori pronti a fare follie pur di acquistare il classe 2000. L’eventuale partenza di Håland rappresenterebbe un problema enorme in casa Dortmund che, a quel punto, dovrebbe cambiare le ambizioni stagionali. Rose vuole una squadra propositiva in grado di fare la partita indipendentemente dall’avversario; obiettivo importante ma di difficile realizzazione considerando la presenza di un colosso come il Bayern Monaco. Cosa aspettarsi dal BVB? La voglia di competere al massimo su tutti i fronti e provare ad imporsi contro tutti. Difficile ma, prima o poi, il dominio bavarese dovrà essere spezzato.