In Bundesliga, a tre giornate dalla fine, la lotta per la salvezza è decisamente infuocata. Sei squadre in corsa per non retrocedere, dai trentaquattro punti del Mainz ai ventisei del Colonia. In questa lotta non troviamo, anzi non abbiamo mai trovato, lo Schalke; i Knappen, dal post lockdown, sono stati letteralmente travolti da una serie di problemi societari e di campo che hanno portato ad una retrocessione inevitabile.

Bundesliga, chi si salva?

Hertha Berlino

Imago Images

Partiamo dall’Hertha Berlino, penultimo in classifica con ventisei punti e tre gare da recuperare che potrebbero fare da arbitro in questa corsa salvezza. Il club è reduce da una vittoria e due pareggi ma il focolaio che ha colpito squadra e società rischia di essere un fattore determinante nella lotta per non retrocedere. Il club, infatti, è stato messo in quarantena per quattordici giorni; situazione complicata da gestire specie arrivati a questo punto della stagione. I ragazzi di Dardai affronteranno quattro scontri diretti nelle prossime sei partite. L’Hertha ha il destino nei propri piedi; l’unico dubbio è la condizione fisica della squadra dopo questo periodo di isolamento

Colonia

Il cambio di allenatore sta dando i frutti sperati in casa Colonia; dopo la sconfitta con il Leverkusen, infatti, sono arrivate due vittorie consecutive sotto la guida di Funkel. Se punti che hanno restituito speranza ad una squadra che non vuole abbandonare la Bundesliga. Il calendario, da qui a fine stagione, mette il club di fronte a Friburgo, Hertha e Schalke. Bisogna fare nove punti e sperare in qualche passo falso di chi è davanti per evitare di passare dallo spareggio.

Arminia Bielefeld

Imago Images

Il cinque a zero subito in casa del Borussia Monchengladbach non è stato il miglior modo per andare in pausa prima del ritorno in campo; la sconfitta ha interrotto una serie positiva di quattro partite in cui l’Arminia aveva conquistato otto punti. Il club, dopo aver dominato la Zweite nella passata stagione, sta trovando fisiologiche difficoltà in quella che è la massima serie tedesca. Le possibilità di ottenere la salvezza, però, sono alte considerando un calendario con Hertha, Hoffenheim e Stoccarda.

Werder Brema

Imago Images

E’ senza ombra di dubbio la squadra più in difficoltà; sette sconfitte consecutive e la vittoria che manca dal dieci aprile in casa dell’Arminia Bielefeld. Una situazione complicata nonostante il club sia in semifinale di DFB-Pokal. Per quanto riguarda la Bundesliga i ragazzi di Kohfeldt hanno un solo punto di vantaggio sul sedicesimo posto e non possono più sbagliare. Il calendario mette di fronte Leverkusen, Augsburg e Monchengladbach; servono punti o il rischio di ritrovarsi in Zweite è molto concreto.

Augsburg

Peter Schatz / Pool National and international News-Agencies OUT Editorial

La sconfitta nello scontro diretto con il Colonia ha complicato i piani dell’Augsburg che non vince dal tre aprile quando si impose due a uno sull’Hoffenheim. Queste due settimane di riposo saranno fondamentali per ricaricare le batterie in vista di un finale di stagione complicato con le trasferte di Stoccarda e Monaco e lo scontro diretto casalingo contro il Werder Brema.

Mainz

Patrick Scheiber/Jan Huebner

Chiudiamo con il Mainz che è quasi salvo ma deve completare l’opera; l’occasione da non fallire è il match del prossimo tre maggio contro l’Hertha. Vincendo gli Nullfünfer eviterebbero qualsiasi problema nelle ultime tre partite dove la squadra affronterà Eintracht, Dortmund e Wolfsburg, tutte squadre impegnate nella lotta per andare in Champions League.