Terminata la sosta per le nazionali riprendono i campionati e in Bundesliga i fari sono puntati sulla Red Bull Arena dove Lipsia e Bayern Monaco si giocano il Meisterschale. I Roten, meno quattro dai bavaresi, non hanno alternative se non quella di uscire dal terreno di gioco con i tre punti. I precedente, però, non sono poi così favorevoli al Lipsia vittorioso una sola volta in undici precedenti. Sarà una partita piuttosto complicata anche per Flick che, oltre agli squalificati Davies e Boateng, dovrà fare a meno anche di Lewandowski (il polacco ne avrà per un mese) infortunatosi in nazionale. Novanta minuti decisivi nella corsa al titolo.

Lipsia, sfatare un tabù

Una sola vittoria a fronte di cinque pareggi e altrettante sconfitte; questo il bilancio, decisamente negativo, del Lipsia contro il Bayern tra Bundesliga e DFB-Pokal. Rendimento da invertire a tutti i costi se si vuole avere una chance per il titolo. Con quattro punti in meno della capolista questa gara non può essere sbagliata. Servirà la miglior versione del Lipsia, attenta dietro e cinica dal punto di vista offensivo. All’andata i ragazzi di Nagelsmann dimostrarono di poter mettere in difficoltà il Bayern; oggi dovranno fare il salto di qualità o il titolo resterà a Monaco.

Bayern, tegola Lewandowski

Il problema avuto in nazionale rischia di essere devastante per il finale di stagione del Bayern. Lewandowski, infatti, starà fuori un mese saltando buona parte del rush finale. Assenza pesantissima data l’importanza del centravanti polacco. Trentacinque gol sono impossibili da sostituire anche per il Bayern Monaco, anche per la squadra più forte del mondo. Le possibili soluzioni a disposizione di Flick sono sostanzialmente due: Choupo-Moting, alternativa naturale di Lewandowski, o il falso nueve con uno tra Muller e Gnabry a ricoprire il ruolo di prima punta. Il Bayern Monaco si presenta al periodo più importante della stagione senza il suo giocatore più decisivo; un mese in cui dimostrare di essere veramente imbattibili.