Bundesliga, il meglio della tredicesima giornata

La tredicesima giornata di Bundesliga ha visto il ritorno in campo, dopo un mese di infortunio, di Haaland; il Dortmund continua a tenere il passo del Bayern Monaco che vince ma fatica più del previsto contro l’Arminia. Per la Champions si fa sempre più interessante con l’Hoffenheim a provare a ribaltare le carte in tavola. In fondo alla classifica sempre peggio la situazione del Fürth il cui ruolo sembra essere quello di fa guadagnare punti alle altre. Andiamo a vedere cosa è successo nella tredicesima giornata di Bundesliga.

Bundesliga, cosa è successo nella tredicesima giornata

I migliori

Eintracht Francoforte

Terza vittoria consecutiva, sette punti nelle ultime quattro partite; l’Eintracht Francoforte, dopo le difficoltà dell’inizio, ha cambiato completamente marcia. Le Adler sembrano aver finalmente trovato la giusta conformazione. Il quinto posto dista due punti e la prossima giornata si gioca Eintracht-Hoffenheim; l’occasione per confermare la propria crescita.

Haaland

Giocatore straordinario; dopo un mese di infortunio torna in campo e, nel girone di otto minuti, segna il gol del tre a uno che chiude la partita. Il recupero dell’attaccante norvegese è fondamentale per il Borussia Dortmund; i ragazzi di Rose, tranne il crollo in Champions, hanno dimostrato quella maturità che è sempre mancata in passato. Può essere l’anno del BVB? La prossima partita, il Klassiker, è il miglior banco di prova per capire le ambizioni di un gruppo cresciuto in maniera veramente importante.

Bayer Leverkusen

Superato il momento di difficoltà, il Bayer Leverkusen ha ricominciato a macinare gioco e punti; la partita di oggi, contro un Lipsia decimato dalle assenze, era la classifica trappola per una squadra con il carattere delle Aspirin. La risposta, invece, è stata ottima e adesso serve l’ultimo step, la continuità, per puntare in maniera concreta alla Champions League.

Sané

Uno dei momenti più complicati da quando è iniziata la stagione; la sconfitta con l’Augsburg, il covid e la decisione di sospendere gli stipendi a chi ha scelto di non vaccinarsi. La gara con l’Arminia si è inserita in questo contorno e il Bayern Monaco ha seriamente rischiato di perdere altri punti. Alla fine ci ha pensato Sané a togliere le castagne dal fuoco e ad evitare ulteriori polemiche. Contro il Dortmund servirà un altro tipo di prestazione.

I peggiori

Friburgo

Terza sconfitta consecutiva, sei gol subiti e solo due fatti. Il Friburgo sta perdendo tutte le caratteristiche (solidità difensiva in primis) con cui aveva stupito fino al passo falso dell’Allianz Arena. In questo momento la classifica non deve interessare: Grifo e compagni devono solo pensare a ritrovarsi per non perdere tutto quello che hanno costruito in questi primi mesi stagionali.

Fürth

Lo abbiamo sempre detto; il Fürth è, di gran lunga, la squadra più debole di questa Bundesliga. Questo, però, non giustifica quanto stiamo vedendo da tredici giornate a questa parte: un pareggio, dodici sconfitte e trentanove gol subiti. Una squadra incapace, anche a livello caratteriale, di mettere quel qualcosa in più per provare a raggiungere la salvezza. Al momento il Fürth è perfetto da affrontare per chi ha bisogno di punti.

I verdetti

Questa giornata ci ha confermato, ancora una volta, quanto Haaland non sia umano e come il Dortmund sembra essere l’unica squadra in grado di tenere il passo del Bayern Monaco. La prossima settima ci aspetta un Klassiker infuocato.

Impostazioni privacy