Domani alle 15.30 andrà in scena una sfida più delicata del previsto; l’Union Berlino ospita un Bayern Monaco ferito dopo quanto successo in DFB-Pokal. La sconfitta per cinque a zero, contro il Borussia Monchengladbach, ha fatto rumore sia per il risultato sia perché erano quarantatré anni che i bavaresi non subivano un passivo così pesante. Ora i ragazzi di Nagelsmann sono chiamati al riscatto immediato per evitare ulteriori ripercussioni e mantenere la vetta della classifica. L’avversario, però, non è dei più semplici; l’Union Berlino, reduce da tre vittorie ed un pareggio, è ad un solo punto dal quarto posto e in casa non ha ancora commesso passi falsi.

Bayern Monaco, rialzare la testa

Un blackout totale, difficilmente spiegabile visto l’undici scelto da Toppmöller (vice di Nagelsmann per l’assenza del tecnico ex Lipsia) ma che non deve portare ulteriori problemi. “Dobbiamo mostrare subito di poter reagire dalla partita di sabato” ha detto l’allenatore al termine della disfatta di mercoledì e il Bayern Monaco ha tutte le carte per rimettersi in modo. Due i problemi da affrontare: l’avversario, in ottima forma, e una condizione psicologica che potrebbe condizionare la gara dei bavaresi. Quando non sei abituato a determinante sconfitte, la reazione può non essere immediata; Lewandowski e compagni, però, non possono permettersi ulteriori se vogliono mantenere la vetta della classifica.

Union Berlino, a caccia dell’impresa

Se da una parte il cinque a zero subito dal Bayern potrebbe portare ripercussioni sulla squadra pluricampione di Germania, dall’altro il rischio di incassare la reazione bavarese è piuttosto concreto. L’Union Berlino, però, ha le armi per mettere in difficoltà i ragazzi di Nagelsmann; squadra veloce, aggressiva e soprattutto senza nessuna pressione. Awoniyi e compagni, nonostante il momentaneo quinto posto, sanno di non aver nessun tipo di obbligo in questi novanta minuti. Contro un avversario ferito, l’Union Berlino cercherà l’impresa per continuare a sognare.