Una giornata pessima per il mondo del calcio; oggi Aguero, a causa dei problemi di cuore, ha annunciato il ritiro. Bruttissimo colpo per chi ama questo sport perché, uno come il Kun, capita una sola volta. Giocatore straordinario, con un fiuto del gol fuori dal comune, che non ha avuto la possibilità di mettere la propria impronta nel Barcellona. Questa sera i blaugrana, guidati dal nuovo tecnico Xavi, hanno giocato anche per il loro, ormai, ex compagno di squadra; sfida fondamentale contro l’Espanyol per rialzare la testa dopo due sconfitte e altrettanti pareggi. E’ bastato il rigore di Depay per conquistare tre punti importantissimi sia a livello psicologico ma soprattutto di classifica.

Xavi, le novità del suo Barcellona

La prima notizia, probabilmente la più importante. è la vittoria del Barcellona; un successo che permette ai blaugrana di non perdere contatto con il quarto posto perché, in questo momento, Depay e compagni non possono guardare oltre un piazzamento Champions. E’ stato proprio l’attaccante olandese, freddissimo dagli undici metri, il man of the match della partita. Per il resto Xavi (tornato al Camp Nou) ha fatto debuttare il diciasettenne Ilias Akhomach; attaccante di buone prospettive che, in questo nuovo corso, avrà molte possibilità di crescere. Da sottolineare il carattere messo in campo dal Barcellona; questa sera, sarà anche per quanto annunciato da Aguero poche ore prima del match, abbiamo visto una squadra più determinante e con la voglia di prendersi il risultato a tutti i costi. Quando scendi in campo con questo tipo di atteggiamento, la fortuna decide di venirti incontro; negli ultimi dieci minuti, infatti, l’Espanyol ha preso due pali e creato un’altra clamorosa palla gol. Questa sera, però, il Barcellona doveva vincere; un piccolo regalo ad Aguero, costretto a dire addio al calcio.

Per quanto riguarda l’Espanyol, la squadra ha disputato una buonissima partita mancando però dal punto di vista del cinismo. Una sconfitta che non compromette assolutamente il cammino fatto, fino a qui, dai ragazzi di Moreno.