Il Barcellona, dopo aver eliminato il Napoli nel ritorno degli ottavi di finale grazie ad un super Messi, si appresta ad affrontare le final eight. Un percorso complicato per i blaugrana che, in caso di passaggio del turno con il Bayern Monaco, incontreranno con ogni probabilità il Manchester City. Nella sfida ai bavaresi Quique Setién potrà contare su forze fresche come Busquets e Vidal (assenti nell’ultimo match per squalifica) più i giovani Fati e Puig in grado di dare elettricità al gioco del Barca. Quattro giocatori fondamentali in quella che è, a tutti gli effetti, una finale anticipata.

Busquets e non solo: i rinforzi del Barcellona

Getty Images

Il secondo tempo contro il Napoli ha messo in mostra le fatiche di una squadra, il Barcellona, che si è trovata a dover affrontare l’ottavo di finale senza alcuni elementi fondamentali. Pedine pronte a tornare utili in un quarto ad alta tensione.

Partiamo da Busquets, centrocampista fondamentale per il sistema di gioco dei blaugrana. Il classe 1988 garantisce equilibrio ad una squadra che, in questa stagione, si è trovata molto spesso in difficoltà. Con il de Jong visto negli ottavi più Rakitic si va a formare un terzetto in grado di contrastare le qualità del Bayern Monaco. Insieme allo spagnolo tornerà dalla squalifica anche Vidal; l’ex Juventus è stato uno dei migliori giocatori nella complicata stagione del Barcellona. I suoi inserimenti, la capacità di attaccare lo spazio e muoversi tra le linee rischia di essere un’arma importante il sistema difensivo dei bavaresi; il suo rientro, inoltre, potrebbe portare Setien a passare al 4-3-1-2 sacrificando così un Griezmann in ovvia difficoltà. Altro elemento utile alla causa è Riqui Puig centrocampista giovane ma di assoluto valore; la sua qualità, unita alla spensieratezza di un classe 1999 possono risultare determinanti nel corso della partita.

L’ultimo giocatore che può tornare utile al Barcellona è Ansu Fati; il giovane attaccante ha dimostrato, con sette goal e un assist, di avere le qualità giuste per giocare con i blaugrana. Rapido, abile nell’uno contro uno e nel creare superiorità numerica, ha le capacità per mettere in difficoltà la difesa del Bayern Monaco specie entrando dalla panchina.

Una sfida complicata contro un avversario decisamente in forma; il Barcellona si prepara potendo contare su quattro rinforzi di assoluta qualità.