Chelsea, accelerata per Maresca: è lui il prescelto per la panchina

C’è una clausola rescissoria, innescata dalla promozione in Premier, di circa 10 milioni di euro: i Blues proveranno ad abbassarla

Potrebbe esserci un altro italiano, e la storia dagli anni 2000 ne è piena, sulla panchina del Chelsea per riportare gloria Stamford Bridge. Il prescelto, e in Inghilterra ne sono sicuri: è Enzo Maresca, attuale tecnico del Leicester, che l’ex vice di Pep Guardiola ha trascinato in Premier dopo la retrocessione in Championship del maggio 2023. Secondo i tabloid britannici, l’intesa di massima tra club e tecnico ci sarebbe già, ora si tratta di trovare quella tra Blues e Leicester, con cui Maresca ha, appunto, un contratto.

Enzo Maresca
Enzo Maresca | ansa epa @Rungroj Yongrit

C’è una clausola rescissoria, innescata dalla promozione in Premier, di circa 10 milioni di euro: il Chelsea proverà ad abbassarla, ma il Leicester in difficoltà col Fair Play Finanziario tratta da una posizione di forza e potrebbe pretendere l’intera cifra. Da parte sua, per il Chelsea questo è un ultimo ostacolo facilmente superabile. Se così sarà, Maresca batterà Roberto De Zerbi (era un altro candidato) e sarebbe il settimo allenatore italiano a guidare la squadra londinese.

La scelta dei Blues

Saranno decisive le prossime ore, ma filtra ottimismo da Stamford Bridge. In fin dei conti, quando una big decide è difficile fargli cambiare idea. E il Chelsea, in effetti, ora ha in testa soltanto Maresca, considerato il candidato ideale per sostituire Mauricio Pochettino. È giovane, emergente, abituato a fare l’allenatore e non il manager all’inglese e pronto al grande salto. La giusta promozione dopo la gavetta. Un anno di apprendistato da Pep Guardiola (di certo non uno qualunque) nella stagione del Triplete, come vice incaricato di “questioni di campo”, e una stagione in Championship con il Leicester, guidando la squadra a una risalita immediata in Premier. Quanto basta per far innamorare la dirigenza londinese, che punta a far crescere i giovani talenti del vivaio del Chelsea e a tornare in Champions, visto che la prossima stagione giocherà in Conference League.

Come accennato, Maresca ha battuto la concorrenza di De Zerbi, che si è liberato dal Brighton alla vigilia dell’ultima giornata di campionato. Lui era l’ultimo rimasto in corsa, ma Maresca ha vinto al fotofinish. I Blues credono che lui abbia qualcosa in più. Da qui la volontà di affidargli la squadra per cercare di rinascere e risalire.

Enzo Maresca
Enzo Maresca | ansa epa @Rungroj Yongrit

I prossimi obiettivi

Quindi, la decisione è stata presa, ma ora bisogna iniziare una trattativa – che rischia di non essere proprio semplice – con il Leicester. Le Foxes non vorrebbero privarsi del proprio allenatore, capace di riportarli in Paradiso dopo soltanto una stagione nella serie B inglese. C’è ottimismo da tutte le parti che l’affare si faccia. Anche perché i Blues hanno fretta di farlo, meglio se nelle prossime ore e comunque non oltre la fine della settimana. Il Chelsea comincerà la nuova stagione già nella prima settimana di luglio, quando i giocatori non impegnati all’Europeo si ritroveranno a Cobham. Ed ecco, quindi, che Maresca – se arriverà la fumata bianca – potrà iniziare la sua nuova avventura. Sulle orme di Claudio Ranieri, Carlo Ancelotti, Roberto Di Matteo, Antonio Conte e Maurizio Sarri. Un bellissimo elenco con nomi importanti. Adesso tocca a Maresca lasciare il segno.

Impostazioni privacy