Il Chelsea trova i tre punti sotto l’albero: battuto il Brighton per 2-0

Anche in questo Boxing Day il Chelsea è riuscito a regalare tre punti importantissimi ad Antonio Conte: il Brighton non era di certo un avversario impossibile ed i Blues sono riusciti a portare a termine la missione nel migliore dei modi con le reti di Alvaro Morata e Marcos Alonso nella ripresa.

Sebbene non sia convincente e straripante come le diretta avversarie, il Chelsea continua ad accumulare punti preziosi per provare ad inseguire un Manchester City che ha lasciato soltanto le briciole alle avversarie dopo appena venti partite. Per i Blues oggi la pratica è stata abbastanza semplice: il Brighton, neopromossa che non sta affatto deludendo, non è riuscito mai ad insidiare la porta presidiata da un impeccabile Courtois, oggi totalmente inattivo a causa di un avversario totalmente passivo ed in balia degli uomini di Conte che fin dal primo minuto hanno preso in mano le redini della gara.

Ancora una volta a sbloccare il risultato ci pensa la punta di diamante del Chelsea: dal suo approdo Morata è riuscito senza troppi problemi a diventare il leader dell’attacco, trovando anche un feeling speciale con il resto della squadra che da subito lo ha sostenuto al massimo. Il colpo di testa messo a segno all’inizio del secondo tempo (suggerito ancora da un Azpilicueta in forma smagliante, arrivato al sesto assist stagionale) lo porta a quota dieci reti in questo campionato che potrebbe prendere una piega interessantissima dopo la seconda battuta di arresto del Manchester United.

A chiudere definitivamente la partita di Santo Stefano ci pensa ancora una volta Marcos Alonso, giocatore voluto fortemente da Antonio Conte: lo spagnolo non ha deluso le aspettative del suo tecnico, riuscendo a mettere a segno cinque gol in questa stagione, un bottino molto ricco per un difensore diventato spesso decisivo per il suo Chelsea.

Nulla da fare dunque per il Brighton che resta inerme sotto i colpi dei Blues: con questa bella vittoria i londinesi portano ad appena un punto dal Manchester United e dal secondo posto, trampolino di lancio perfetto per partire al folle inseguimento della banda di Pep Guardiola da qui alla fine della stagione.

Impostazioni privacy